Che possibilità ci sono di vedere Doyle Brunson a queste World Series Of Poker

Che possibilità ci sono di vedere Doyle Brunson a queste World Series Of Poker

Nella ultima edizione autunnale delle World Series di Las Vegas avevamo scritto che probabilmente, vista l’età, sarebbe stata la ‘Last Dance’ di Doyle Brunson ai campionati del mondo di poker.

Sbagliato. Nonostante gli 88 anni suonati – che diventeranno 89 il 10 agosto, infatti, ‘Texas Dolly’ sarebbe pronto per planare sul Ballys/Horseshoe.

Se ancora non lo ha fatto è stato per un unico motivo. Se questo fosse rimosso, saremmo pronti a scommettere che Doyle risponderà ‘presente’ anche a queste WSOP.

 

La paura per i propri cari

Abbiamo già dato notizia della situazione non proprio rosea per quanto riguarda il COVID ai tavoli delle World Series Of Poker. Diversi giocatori sono tornati negativi, a iniziare da Phil Hellmuth che ha subito fatto scattare la caccia al diciassettesimo titolo al Championship di Limit. Ma nel frattempo molti altri sono diventati positivi.

E’ per via della situazione pandemica che in questi giorni Doyle Brunson ancora non si è presentato al Ballys Horseshoe:

brunson tweet wsop covid

“Sembra che il COVID sia ovunque alle WSOP. Devo saltare qualche torneo che volevo giocare ma nella mia casa ci sono due persone non vaccinate”.

Brunson ha ricevuto tre dosi di vaccino, ma la paura per i propri cari che non si sono vaccinati lo sta tenendo lontano dalle WSOP. D’altronde non è un segreto che parte del successo ai tavoli e nella vita di Doyle sia dovuto al profondo legame con la moglie Louise che dura ormai da 59 anni.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

Tanta voglia di WSOP

Se la situazione dovesse migliorare, anche se per il momento non c’è nulla che possa lasciarlo credere, di sicuro Doyle risponderà ‘presente’.

Sui social del resto il dieci volte braccialettato non ha nascosto che sta letteralmente scalpitando per le WSOP:

“Sto aspettando in modo impaziente di poter andare alle WSOP. Argggg”

Il cinguettio ha letteralmente mandato in sollucchero i follower di Brunson, ma nei commenti ci sono state diverse testimonianze di suoi fan andati a Las Vegas a giocare qualche evento WSOP e poi tornati a casa positivi.

“Tossiscono tutti da tutte le parti – ha scritto un follower di Brunson mettendolo in guardia. La speranza è che la situazioni migliori in modo da non privarci del ritorno della stella del poker nel palcoscenico che più gli è congeniale.

Author: Ruben Evans