Il disastroso Main Event WSOP 2022 di Daniel Negreanu

Il disastroso Main Event WSOP 2022 di Daniel Negreanu

Doveva essere il torneo della riscossa, invece è stata una ulteriore mazzata.

Dopo aver superato il milione di euro di passivo, e aver palesato un certo nervosismo, a queste World Series Of Poker Daniel Negreanu non sarà al day 2 del Main Event.

Schierato al day 1C del torneo dei tornei, il professionista canadese ha trovato l’eliminazione al quinto livello di gioco.

Vediamo come è andata la giornata di ‘KidPoker’ ai tavoli del più importante torneo dell’anno.

 

E action sia

Arrivato al Main WSOP con una felpa di Jack Hughes, giocatore di hockey dei New Jersey Devils, Negreanu ha dato action da subito.

Al primo livello di gioco, blinds 100-200 con bb ante, da cutoff apre l’azione a 500, con Ryan Lonergan che difende il grande buio.

Su flop ATK, dopo il check di Lonergan, Negreanu prosegue 1.000 e chiama il raise avversario a 3.000.

Turn 4, Negreanu chiama la bet a 3.000 di Lonergan.

River 6, Lonergan punta 6.000 e Negreanu folda velocemente. Fino al termine del primo livello di gioco il canadese racimola chips in diversi pot e arriva alla pausa con uno stack di 63 mila chips.

 

La flessione

Negreanu poi scende a 50 mila nel corso del secondo livello prima di prendere un po’ di chips a Liam Murray nel terzo livello del Main Event, blinds 200-400 con bb ante.

E’ un tribettato preflop, al turn in mezzo al tavolo ci sono 5.400 chips e il board recita JT88. Da big blind Murray checka, Negreanu da cutoff spara 3.000 e l’avversario folda.

Daniel vince un altro piccolo piatto, ma subisce poi una ingente perdita. Al quarto livello di gioco arriva con diecimila chips, quando va in scena un simpatico siparietto.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Questione di karma

Nel rail infatti lo sta seguendo tal Arash Shahi, un suo fan di Toronto con cui si era trovato al tavolo in un evento di NLHE da 1.500$ di buy-in durante le WSOP 2018.

In quella occasione, secondo quanto riferito da Shahi, dopo che si era reso conto di non avere abbastanza cash con sè, Negreanu gli aveva offerto un massaggio al tavolo.

Shahi andò poi al bancomat a ritirare per restituire i soldi a Negreanu, ma quando tornò al tavolo il pro canadese non c’era più.

Il debito è stato restituito ieri. Dopo aver ricevuto la banconota da 100$ Negreanu ha detto che gli avrebbe portato fortuna. Così non è stato.

 

L’eliminazione

Al quinto livello di gioco infatti Negreanu prende un’altra mazzata e si ritrova con appena 1.000 chips su blinds 300-600 con bb ante.

In una prima occasione sopravvive grazie a un chop pot. Ma il colpo di grazia non tarda ad arrivare. Dopo l’apertura di un giocatore da early position Daniel mette le sue chips restanti in mezzo al tavolo, seguito dai call di cutoff, bottone, small blind e Dennis Wike da big blind.

Su flop 845 c’è un giro di check.

Sul 8 turn Wilke esce puntando 2.300, tutti fold fino a bottone, che chiama. Sul river (ignoto) Wilke punta 11.000, bottone folda e il giocatore su big blind mostra T4 per una coppia di quattro.

Negreanu gira il suo AK e prima di alzarsi dal tavolo esclama” Ecco perchè non devi mai giocare asso-re!”

E anche quest’anno, per Daniel, l’appuntamento con il tavolo finale del Main Event WSOP è rimandato all’anno prossimo.

 

Foto by Spenser Sembrat / PokerNews

Author: Ruben Evans