Incredibile al PLO High Roller WSOP: all’ultimo river i due giocatori non capiscono chi è il vincitore!

Incredibile al PLO High Roller WSOP: all’ultimo river i due giocatori non capiscono chi è il vincitore!

“Effetto Donnarumma” alle World Series Of Poker.

Fatte le debite proporzioni, all’ultimo showdown del 50k PLO WSOP abbiamo un po’ rivissuto la situazione della finale degli scorsi Europei di Calcio, quando al portierone della nazionale, dopo aver parato il rigore decisivo, servirono alcuni secondi prima di capire di aver portato la coppa in Italia.

In pratica, sul momento, nessuno ci ha capito nulla.

 

Un heads-up tirato

Il bello è che i protagonisti del misunderstanding non sono due giocatori qualunque in un torneo qualunque, visto che Robert Cowen e Dash Dudley si erano lasciati alle spalle 101 avversari all’High Roller di Pot Limit Omaha da 50.000$ di buy-in.

E neanche a dire che fossero particolarmente stanchi, dal momento che il final day era ripartito da 5 left e i giochi erano durati non più di quattro ore prima di questa mano.

Probabilmente la tensione del braccialetto si era fatta sentire tutta assieme.

 

Galeotto fu il river a picche

Dopo le eliminazioni di Jared Bleznick, Veselin Karakitukov e Ben Lamb, Cowen e Dudley sono arrivati al testa a testa con l’inglese in vantaggio di tre a uno sul secondo.

Dudley ha poi trovato un raddoppio con cui si è rifatto sotto, ma lentamente Cowen ha aumentato il gap mano dopo mano.

Nello spot che decide il torneo Cowen rilancia da bottone e Dudley tribetta x3 da big blind ricevendo il call dell’inglese.

Su flop J76 Dudley guarda le sue carte due volte prima di andare all-in.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Cowen snappa e gira J985. L’americano ha KKQ4

Al turn arriva un 9 che porta in vantaggio Cowen con scala e doppia coppia.

Il 9 river destabilizza la situazione dando a Dudley il colore, ma a Cowen il full.

 

L’importanza del rail

Subito dopo il river l’americano Dudley alza le braccia al cielo convinto di aver vinto la mano con colore. Solo dopo aver visto l’esultanza del rail avversario capisce che qualcosa non quadra. Si avvicina al tavolo e studia bene le carte prima di capire di aver perso.

 

Dall’altra parte, subito dopo il river, Cowen si mette le mani sulla faccia per esprimere la sua disperazione (foto in alto sotto al titolo, a sinistra)

Ma il nutrito rail che lo accompagna gli fa capire prontamente che è lui il vincitore e lo sommerge in un abbraccio vittorioso. Per l’inglese è il secondo bracciale WSOP dopo quello conquistato nel 2021 all’evento numero 80, 3.000$ 6-handed PLO. E pace se per realizzarlo ha avuto bisogno degli amici nel rail.

 

Il video

Author: Ruben Evans