Niente WSOP per Doyle Brunson questa volta. Consiglio del dottore.

Niente WSOP per Doyle Brunson questa volta. Consiglio del dottore.

A 88 anni suonati non deve essere facile partecipare a lunghe maratone pokeristiche, nemmeno con l’esperienza di un pioniere come Doyle Brunson.

Texas Dolly è una delle pietre miliari del nostro gioco, con 10 braccialetti WSOP accumulati dai lontani anni ’70, quando vide in prima persona nascere le World Series Of Poker, ad oggi dove ancora se la gioca alla pari con i migliori del mondo.

Decenni passati ai tavoli, fino a che l’età non ha cominciato a pesare, e qualche anno fa Doyle annunciò che avrebbe appeso le carte al chiodo, lasciando con il magone tutta la community.

Ma può un uomo che ha passato tutta la vita con le carte in mano ritirarsi di punto in bianco? Ovviamente no, e infatti Brunson è tornato a giocare più volte negli ultimi anni, anche durante le WSOP 2021 di qualche mese fa.

Ogni volta che Doyle torna al tavolo, è sempre una gioia per il mondo del poker, e non vedevamo l’ora di incontrarlo ai tavoli delle World Series Of Poker 2022.

Purtroppo la pandemia è tornata a disturbare la quiete di Las Vegas, e Texas Dolly aveva spiegato che con due non vaccinati in casa avrebbe fatto molta attenzione a giocare solo alcuni tornei selezionati.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Nei suoi tweet era evidente il desiderio di tornare a spillare le carte al tavolo verde, ma mentre il virus non accennava a sparire, Doyle ha ridimensionato ancora le sue aspettative, dicendo che avrebbe giocato soltanto il Main Event a patto che il numero di contagi alle WSOP fosse sceso in tempo.

La brutta notizia del giorno è che ormai non c’è più speranza di vederlo tornare al tavolo. Nel suo ultimo cinguettio, Brunson spiega che salterà tutte le WSOP sotto consiglio del suo dottore. 

I’m passing all of the WSOP on the advice of my doctor.

— Doyle Brunson (@TexDolly) June 30, 2022

Una notizia che senza dubbio fa dispiacere, ma allo stesso tempo è comprensibile e condivisibile. Con una situazione di salute precaria e due persone non vaccinate a casa, era l’unica decisione possibile.

Speriamo soltanto che tutto migliori e di rincontrarlo alle World Series Of Poker 2023.

Author: Ruben Evans