Perdere con quads al Main Event WSOP: tre spot ai confini della realtà

Perdere con quads al Main Event WSOP: tre spot ai confini della realtà

Tutto ciò che è possibile accade. Anche le cose più impensabili, se rientrano nella sfera delle possibilità, prima o poi saranno materializzate.

In questo Main Event WSOP, ad esempio, tre poker sono risultati perdenti. Badate bene, non uno, non due: TRE!

Immaginate i runout da confini della realtà….

 

Il tweet di ‘JohnnyBax’

Di due di questi spot ci ha informato via social Cliff ‘JohnnyBax’ Josephy. Il pro statunitense, titolare di due braccialetti, ha ‘cinguettato’ su Twitter di aver visto un poker soccombere al suo tavolo e un altro in quello a fianco, durante il day 3 del Main Event WSOP.

“Ecco cosa ho visto oggi al Main Event WSOP. Scala reale vince su quads, quads vince su quads. Entrambe le mani si sono svolte in tavoli adiacenti al mio. Poi al mio tavolo un tizio ha lanciato la sua chip nel pot ed è rimasta in piedi”.

Il due volte braccialettato ha allegato al tweet una foto esplicativa della chip lanciata a caso sul tavolo.

Ma bando agli scherzi della fisica e veniamo ai quad sconfitti.

 

Quads vs scala reale runner runner

La più incredibile di queste tre mani è sicuramente quella che vedete nella immagine in alto sotto al titolo. A incassare il pot è stato Michael Scoma che nei commenti al tweet di Josephy ha postato la action completa della mano a partire dal flop. Preflop probabilmente il giocatore con coppia di dieci ha rilanciato e lui ha chiamato dai blinds.

Su flop T4T i due giocatori vanno in check to check.

Su turn A Scoma va in check raise contro la small bet di oppo.

Su river Q , con scala reale, Scoma bet-chiama il push avversario che gira TT per il quads, convinto di vedere le chips imboccare la sua direzione!

Ma con il suo KJ Scoma ha in serbo una bella doccia fredda. Come possiamo vedere sul nostro calcolatore di odds, al flop le possibilità di trovare una scala reale runner-runner erano dello 0,2%.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

clicca per ingrandire

 

Quads vs overquads

Questa è l’altra mano di cui ha cinguettato Josephy. Purtroppo non disponiamo della action completa.

clicca per ingrandire

 

Quello che vediamo è però di per sè eloquente. Il flop recita 87KK7, un giocatore gira i sette neri, evidentemente convinto di vincere salvo poi vedere l’avversario intavolare una coppia di re neri per l’overquads!

 

Quads vs scala colore con gutshot

La mano ha visto suo malgrado protagonista uno dei tantissimi Nguyen pokeristi d’America, Kenny ‘SuperTuan’.

Non è chiara la action a parte il fatto che su turn 66TK lui e l’avversario mettono gli stack al centro del tavolo. Nguyen gira 66 per il quads.

Con 78 oppo ha colore e per il ribaltone ha a disposizione solamente una carta del mazzo: il 9. Ebbene, indovinate cosa è caduto al river?

Tran l’ha comunque presa col sorriso come si può vedere nel video che ha prontamente realizzato e poi condiviso su Reddit:

Ma allora si può foldare poker?

In un gioco che si chiama poker non possiamo certo consigliarvi di foldare un poker. Anche perché abbiamo ripetuto allo sfinimento che per calcolare il valore atteso non bisogna assegnare all’avversario una unica mano, ma un range di mani possibili.

Eppure al Main Event delle World Series Of Poker è capitato anche di vedere stracciare un poker. Era il day 2 della edizione 2016 e la incredibile action venne materializzata da Kyler Bowker, giocatore che da qualche giorno aveva al polso il primo braccialetto in carriera.

Tanti lo criticarono apertamente, a iniziare da Doug Polk che fece un elenco delle situazioni di gioco in cui foldare poker non è una eresia, sottolineando come la mano giocata da Bowker non vi ricadesse.

Ma quel fold non è affatto rimasto un caso isolato.

Author: Ruben Evans