Phil Ruffin, la bio di uno dei maggiori imprenditori di Las Vegas

Phil Ruffin, la bio di uno dei maggiori imprenditori di Las Vegas

Phil Ruffin è un affermato imprenditore che si è adoperato in svariate attività nel corso degli anni. Le sue attività più redditizie riguardano l’acquisto di svariati Casino tra Bahamas e Las Vegas. La sua disponibilità a correre dei rischi e ad agire in base ai reclami dei suoi clienti ha portato queste aziende a ottenere enormi successi.

Le sue attività hanno avuto un tale successo, infatti, che attualmente Phil Ruffin vale più di 2,8 miliardi di dollari. Ma come sarà arrivato a questo tipo di traguardi? Scopriamolo.

Phil Ruffin, il benzinaio rivoluzionario

Phillip Gene Ruffin è nato il 14 marzo 1935 a Potter County, in Texas, da genitori immigrati dal Libano. Poco dopo la sua nascita la famiglia si trasferisce a Wichita, nel Kansas, dove trascorse la maggior parte della sua infanzia.

La carriera studentesca di Phil è molto buona, e gli ottimi risultati sui libri gli suggeriscono una carriera universitaria dopo il diploma. Tuttavia, tra sport e attività personali, Ruffin non riesce a completare il percorso di studi, e si tuffa nel mondo del lavoro.

Fin da subito Phil dà saggio delle sue intuizioni: dopo aver acquisito una pompa di benzina, decide di iniziare ad introdurre in Kansas i distributori self-service, una vera novità per l’epoca. Fu un successo: le compagnie petrolifere iniziarono ad affiancarlo e tutto il Midwest iniziò ad avere le sue pompe di benzina self service.

Con tutti i soldi guadagnati, Ruffin apre il suo primo hotel,  un Marriott a Wichita. Fin dall’inizio, Ruffin dà grande importanza ai servizi e al benessere del cliente, e questo atteggiamento gli vale un’agenda sempre piena di prenotazioni. Tra albergo e pompe di benzina i soldi arrivano copiosi, e negli anni apre un totale di 10 hotel in Kansas.

Il business dei Casino

Ed è proprio a fine anni ’80 che Ruffin si lancia nel business dei Casino. Prima compra alle Bahamas, e due anni dopo arriva a Las Vegas, dove compra il New Frontier Hotel and Casino, anche se all’epoca aveva 57 anni e stava cadendo a pezzi. Una serie di importanti lavori di ristrutturazione riportano l’hotel ai fasti di un tempo, con nuove cucine, nuove camere e una serie di nuovi giochi. La proprietà gli resta sino al 2007, quando vende e realizza una plusvalenza clamorosa.

A quel punto, Phil Ruffin (ormai miliardario) mette gli occhi sul Treasure Island Hotel and Casino, che acquista dal gruppo MGM Mirage per $ 775 milioni nel 2009. La sua ricetta di innovazione e attenzione per il cliente funziona, e tutt’ora il TI resta una fonte di reddito dorata.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ogni singolo reclamo e suggerimento da parte della clientela viene passato al setaccio, col naturale risultato che il cliente resta al primo posto e torna volentieri nella proprietà.

L’amicizia con Trump

Ruffin e Donald Trump si sono conosciuti nei primi anni Duemila, quando con il futuro presidente stava prospettando una collaborazione al Treasure Island. Non se ne fece nulla, ma i due restarono ottimi amici e partner su qualche affare in giro per l’America. Successivamente, Ruffin non ha fatto mancare a Trump il suo sostegno quando Donald corse da Presidente.

La vita privata

Ruffin è stato sposato 3 volte, con i suoi primi 2 matrimoni che si sono conclusi con il divorzio. Ha 3 figli con la sua seconda moglie: Phil Jr., Chris e Michelle. Mantiene stretti rapporti con ciascuno di loro e li ha affidati ai vari hotel di sua proprietà in Kansas.

Il 6 gennaio 2008 ha sposato Oleksandra Nikolayenko, una top model ucraina. Hanno 2 figli insieme: Richard (nato nel 2010) e Malena (nata nel 2013). Ruffin è molto affezionato alla sua nuova famiglia, dopo aver detto questo in un’intervista: “Consiglierei di creare una seconda famiglia a chiunque, ne vale davvero la pena. Devi in ​​qualche modo rivivere tutto“.

Ruffin nel tempo libero gioca a poker, ed è stato più volte ospite della trasmissione High Stakes Poker, sfidando leggende come Doyle Brunson o Daniel Negreanu.

 

Author: Ruben Evans