Poker Live: D’Agostino runner up al King’s e sfiora il trionfo, Muccini quarto a Velden

Poker Live: D’Agostino runner up al King’s e sfiora il trionfo, Muccini quarto a Velden

Quasi trionfo, per l’Italia del Poker Live.

Al King’s Casinò, la grande cavalcata di Fabrizio D’Agostino nel main event del German Poker Days si chiude al secondo posto: titolo sfiorato e 34.900 euro di premio per il player azzurro. Si arrende solo davanti alla neo campionessa “Ivey F“.

Altro evento e altro italiano protagonista. Davide Muccini chiude in quarta piazza, al tavolo finale del main event nel campionato Europeo di Velden: ultimo baluardo azzurro in gioco, si ferma ai piedi del podio per 44.590 euro.

Vediamo cosa è successo fra Repubblica Ceca e Austria, con il poker live.

Fabrizio ad un passo dall’impresa

Una grande, grandissima prestazione di Fabrizio D’Agostino al King’s Casinò. Solo per questione di millimetri il campano non mette le mani sulla vittoria. Nel €199 Main Event German Poker Days €300.000 GTD, l’azzurro è il secondo classificato per 34.900 euro. Solo lo strapotere di “Ivey F” lo costringe alla resa, con la quota rosa tedesca che incassa 62.600 euro.

Ma al di là della sconfitta in Heads up, resta l’immenso risultato raccolto da Fabrizio D’Agostino, in un torneo che ha visto gettarsi nella mischia ben 2.470 giocatori nel corso dei sei round di qualificazione. Raccolti 408.291 euro e tutti i 244 promossi al final day sono sicuri di una ricompensa.

Tra gli altri azzurri da segnalare le prestazioni dei vari “BeppeJoe” (16°), Lyudmila Vladimirovna Rudova (20°), Valerio Patrizio Antonini (64°) e Raffaele Avallone (68°).

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il payout

 

Davide chiude quarto a Velden

Cala il sipario anche sulla 31° edizione del Campionato Europeo di Poker a Velden: la seconda manifestazione più longeva del Vecchio Continente, dopo l’Irish Open di Dublino. Grande attesa per il €2.750 main event con il suo tavolo finale. Davide Muccini è l’ultimo azzurro in corsa, fra coloro che sperano di conquistare il titolo europeo.

Una lunga rincorsa quella del giocatore italiano e che si interrompe sul più bello ai piedi del podio. Con 4-4 Davide si trova dominato da 8-8 di “BO” e il board non ammette appelli. Il player del Bel Paese si accomoda alle casse per ritirare il quarto premio, vale a dire 44.950 euro. Un signor risultato, con un pizzico di rammarico per il finale.

Il trionfo è tutto per Christian Leichtfried che in heads up ha la meglio su “Mandrake”, nonostante che quest’ultimo incassi il premio più alto. Giunti al duello finale i due players optano per un ICM Deal che ridisegna il payout originario: “Mandrake” leader nel count al momento dell’accordo si assicura 114 mila euro, contro i 104 mila del futuro campione, quando in un primo momento i premi erano di 130 mila e 87 mila bigliettoni.

Il payout

Author: Ruben Evans