Poker Live: David Peters da 12 big blind al trionfo in rimonta nel 50K High Roller al Seminole

Poker Live: David Peters da 12 big blind al trionfo in rimonta nel 50K High Roller al Seminole

Una vittoria speciale.

David Peters aggiunge un altro trofeo, alla sua già ricchissima bacheca di trionfi e l’ultimo squillo arriva nel $50.000 High Roller del Seminole Hard Rock Poker Open, presso il casinò Seminole in Florida. Vittoria in rimonta, dopo aver iniziato il tavolo finale con appena 12 big blind: al termine della battaglia l’americano incassa 407 mila dollari, dopo un deal in heads up.

Grande spettacolo sulla costa Est degli USA per il Poker Live. Il Seminole Hard Rock Poker Open si conferma una kermesse amatissima dai giocatori e basti pensare che nell’evento di apertura, il $400 Deep Stack No-Limit Hold’em, in 7.703 giocatori hanno risposto presente per il nuovo record.

Intanto è decollato anche il $5.300 main event e 508 players si sono presentati ai nastri di partenza del day 1A: Joe McKeehen e Matt Affleck volano nel count.

Vediamo cosa succede per il Poker Live in Florida.

David Peters è un rullo compressore

Il $50.000 High Roller, al Seminole Hard Rock Poker Open, ha raccolto l’adesione di 25 giocatori; raccolti nel prize pool 1.215.500 bigliettoni e la zona premi è riservata a 5 posizioni. Il cash minimo vale 97.000$ e al campione sono destinati 485.000 dollari. Il day 1 si chiude con lo scoppio della bolla e paga per tutti Sean Winter.

Il player americano muove allin con K-Q e trova il call di Krishna Lawrence con A-7. Nessuno aiuto sul board e per gli altri 5 giocatori arriva il momento di imbustare, oltre a certificare il loro ingresso a premio. Il giorno seguente il final day vede David Peters è lo short stack con appena 12 big blinds.

E qui cambia la storia del tavolo finale, visto che il giocatore a stelle e strisce raddoppia con 2-2 vs A-9 di Lawrence. Sempre contro quest’ultimo, Peters trova il secondo raddoppio e infine lo stende con colore. Krishna out al quinto posto e David decolla nel count, con l’inerzia del torneo che viene stravolta.

L’americano poi elimina Sergio Aido, con A-10 vs K-K e asso al flop. Una mano che lancia ufficialmente Peters in fuga, con Byron Kaverman che accorcia le distanze, quando fa fuori Elio Fox con A-6 vs Q-J.

Di fatto il testa a testa non si giocherà. I due players optano per un ICM deal che assegna 380.580$ a Byron, mentre Peters si prende la fetta più grande della torta, con 407.545 bigliettoni e il successo finale, grazie al maggior numero di chips rispetto al rivale.

Il payout

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

Record pazzesco al Seminole

Il Poker Live sta vivendo una seconda giovinezza in tutti gli angoli del globo, ma soprattutto negli Stati Uniti il gioco dal vivo macina record su record. E’ il caso del $400 Deep Stack No-Limit Hold’em, evento di apertura del Seminole Hard Rock Poker Open, che ha messo assieme qualcosa come 7.703 paganti.

Un milione di dollari garantiti alla vigilia, spazzati via dal montepremi di 2,541,990. Insomma record di prize pool e soprattutto primato di ingressi che supera i 6.196 paganti dello scorso novembre. La fetta più grande del malloppo finisce nelle tasche di Andrew Pecina, dopo un deal a 5 left.

Il player americano porta a casa 225,906 dollari, dopo aver steso in heads up Tommy Morgado che si consola 186 mila bigliettoni, con Nicholas Carballo che si assicura 173.368$.

Il payout del tavolo finale

1 Andrew Pecina $225,906*
2 Tommy Morgado $186,979*
3 Nicholas Carballo $173,368*
4 Hossein Pezeshkan $165,792*
5 David Frenkel $155,827*
6 Corel Theuma $73,718
7 Colby Covington $48,298
8 Scott Livingston $35,588
9 Vinny Monteiro $25,420

*Deal

Che partenza nel main event

Ottimo avvio anche per il $5.300 Main Event che assicura nel montepremi 3 milioni di dollari. Al Seminole, 508 giocatori hanno accettato la sfida per il day 1A e dopo 10 livelli di gioco, sono 152 coloro che completano il giro di boa verso il day 2. Al comando si parla spagnolo, con lo scatenato Ignacio Moron.

Il player iberico vola letteralmente nella prima giornata, con 514.500 chips. Alle sue spalle, ci sono due pezzi da novanta, come Joe McKeehen e Matt Affleck. Il campione del mondo si attesta al secondo posto con 395.500 gettoni, mentre il fratello del noto attore (Ben Affleck) completa il podio virtuale con 390.000 unità.

Dalla quarta casella scatterà Alex Foxen con 320.000 pezzi, mentre in top ten c’è spazio anche per Jonathan Jaffe (315.500) e Martin Zamani (288.000). Ci attendono giornate intense e spettacolari al Seminole Hard Rock Poker Open.

La top 10

Author: Ruben Evans