Poker Live: Ivan Tononi sfiora il Platinum Pass PSPC 2023 a Dublino, azzurri on fire al King’s

Poker Live: Ivan Tononi sfiora il Platinum Pass PSPC 2023 a Dublino, azzurri on fire al King’s

Un quasi trionfo per Ivan Tononi.

L’azzurro, che da quasi 20 anni vive a Dublino in Irlanda, ha mancato di un soffio il Platinum Pass per il PSPC 2023 dal valore di 30.000 dollari. Il giocatore italiano si ferma in quarta piazza, con il suddetto ticket riservato solo al campione dell’evento giocato a Dublino nel fine settimana.

Intanto al King’s, è già iniziato lo Spanish Poker Festival e nel €115 Spanish Cup tre italiani si mettono in evidenza nel day 1B: passano alla seconda giornata i vari “Beppe Joe”, Mario Ripepi e Ferrari.

Vediamo cosa è successo nel poker live, tra Irlanda e Repubblica Ceca.

Ivan Tononi ruggisce a Dublino

Dall’Irlanda con furore. Ivan Tononi da quasi due decenni vive per lavoro sotto il cielo di Irlanda, ma conferma di essere un ottimo giocatore di poker. Molto più di un hobby potremmo dire, visti i suoi risultati nell’online prima e nel live poi. Per chi bazzica il poker in rete fin dalla prima ora, il suo nick “TripleAce” riporta alla mente successi di un certo spessore.

Ebbene, Ivan la scorsa settimana si è lanciato nella mischia del “Road to PSPC 2023” a Dublino. L’evento, oltre a mettere in palio il canonico payout, aggiunge pepe alla sfida, con il Platinum Pass PSPC 2023 dal valore di 30.000 dollari assegnato come extra premio al primo classificato.

Ivan Tononi si è disimpegnato alla grande in questo torneo e in un field di 318 giocatori. In palio 113 mila euro di montepremi, con 22.700 bigliettoni riservati al campione. L’azzurro ha raggiunto il tavolo finale, prima di fermarsi al quarto posto: out a piedi del podio e ad un passo dal Platinum Pass.

Il giocatore del Bel Paese incassa 8.910 euro e le sue vincite dal vivo sfiora il muro delle 400 mila unità. Il sogno di mettere in tasca il ticket da 30.000 dollari per il PSPC 2023 svanisce sul più bello, mentre tale sogno si materializza per John Howlett che nel duello finale stende David Costello e incassa appunto il Platinum pass, oltre a 22.700 euro di prima moneta.

Non è una vittoria casuale quella dell’irlandese che nel 2013 ha vinto in rete un Sunday Million per 110.000 dollari: stiamo parlando del più longevo e importante torneo domenicale al mondo. Bis sfiorato poi nel 2016, dall’ingegnere informatico, quando chiuse 6° per altri 30.000 dollari.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Prossimo appuntamento con “The Road to PSPC 2023” a Nottingham, dal 25 al 29 agosto, con il main event che prevede un buyin di 340 sterline, a fronte di un Platinum Pass in palio per il futuro campione.

Il payout del tavolo finale di Dublino

1 John Howlett Irlanda € 22.700
2 David Costello Irlanda € 15.090
3 James JO Brien Irlanda € 11.030
4 Ivan Tononi Italia € 8.910
5 Shane Flynn Irlanda € 6.980
6 Sonia Padovani Regno Unito € 5.290
7 Daniel Stacey Regno Unito € 3.880
8 Inga Liskina Irlanda € 2.850
9 Seamus McCafferty Irlanda € 2.370

Tris azzurro al King’s

Italia protagonista anche in terra ceca, precisamente al King’s Casinò. E’ decollato lo Spanish Poker Tour con il €115 Spanish Poker Cup che mette in palio un garantito di 50.000€. Si tratta di una sorta di warm up, in attesa ovviamente del main event nel fine settimana. Il day 1B ha visto la partecipazione di 339 giocatori.

Sommati ai 201 buyin versati nel corso del primo round di qualificazione, il parziale dei paganti ha già raggiunto quota 540, in attesa dell’odierno day 1C: ultimo flight sulla strada che porta al final day. Nel day 1B sono stati 37, coloro che hanno completato il giro di boa e se uniamo questo numero ai 21 promossi del day 1A, ci sono già 58 players promossi all’ultimo giorno di gara.

Nel secondo flight, ecco tre italiani protagonisti. “Beppe Joe” si invola a ridosso della top ten con 390.000 pezzi, mentre Mario Ripepi si trova a metà del guado con 220.000 unità. Completa il tris azzurro “Ferrari“, il quale deve cambiare passo nella giornata conclusiva, considerando l’esiguo stack formato da 135.000 fiches.

A questi tre italiani, si unirà anche Vincenzo Vecchio, unico azzurro promosso nel corso del day 1A con 110.000 gettoni. Il comando delle operazioni, per quanto concerne il day 1B, è nelle mani di Joey Frohn: l’olandese mette il turno nel corso del secondo round di qualificazione e chiude al primo posto con 1.070.000 chips.

La top 10 del day 1B

Author: Ruben Evans