Poker Live: Ricci hot nel main WSOPC, Schindler completa capolavoro a Cipro

EPT Praga: Andrea Ricci a premio al 10k High Roller

Buona la prima per gli azzurri nel main event WSOPC.

Al King’s Casinò Andrea Ricci è ancora una volta il migliore dei nostri, nel primo dei due round di qualificazione al day 2 dell’evento principale. Quattro in totale i giocatori italiani che si assicurano il pass, con Andrea che dimostra di essere abbonato alle deep run cosi come alle partenze fulminanti.

Intanto a Cipro, il $250.000 Super High Roller Bowl Europe incorona campione Jake Schindler: l’americano dopo la fantastica rimonta nel day 2, si conferma imprendibile anche nel final day e mette in tasca l’assegno da 3.200.000 dollari. Solo bolla per Ali Imsirovic.

Infine, uno sguardo anche al main event dell’Irish Poker Open di Dublino: il più longevo evento in ambito europeo fa registrare il record di paganti, con 1.910 ingressi. Dopo due anni di stop causa pandemia, il ritorno del poker live in Irlanda è di quelli che lasciano il segno.

Vediamo cosa è successo nel mondo del poker live.

WSOPC: poker azzurro nel day 1A

Il €1.700 main event ha alzato il sipario sulla strada che conduce al milione garantito nel montepremi. Al WSOPC 2022, in corso al King’s Casinò, l’avvio è ottimo per l’evento principale, con 195 ingressi singoli e 66 re-entry che portano il primo parziale dei paganti a quota 261. Tutto questo in attesa del day 1B nella giornata di oggi.

Sono 87 coloro che completano il giro di boa verso il day 2 di domani e troviamo 4 azzurri ad accendere il sogno. Il migliore della pattuglia italiana è come sempre Andrea Ricci. Quest’ultimo ha già vinto un main event WSOPC e sempre qui al King’s, lo scorso settembre. Dunque, Andrea cerca il bis e con 272.200 fiches si porta sull’ottava casella del count.

Ottima prestazione anche per Mario Colavita. “Marione” si avvia alla seconda giornata con 189.700 pezzi e promette battaglia sulla strada che porta al ring. Completano il pacchetto azzurro Luca Beretta e “Mase“. Luca ha vinto uno dei due ring azzurri in questa edizione e punta al secondo clamoroso acuto: con 77.800 gettoni c’è tempo e spazio per puntare alla rimonta.

Mase invece si attesta a quota 57.900 unità e anche lui ha bisogno di un cambio di passo nel corso della seconda giornata. Ma lo ripetiamo: la struttura è di quelle che permettono in qualsiasi momento di tornare in gioco per le zone nobili del count. Il leader della corsa è Tibor Nagy. Il player magiaro accumula 479.100 pezzi per poi appuntarsi al petto i galloni di chipleader.

La top 10 del day 1

Tibor Janos Nagygyoergy Hungary 479100
Anuro Turkey 428700
Benyamin Glot Israel 423900
Mehmet Cemil Altinok Germany 404100
Jaroslaw Klemens Konsek Germany 324800
Melchers Dorian France 283300
PEPA G. Czech Republic 277300
Andrea Ricci Italy 272200
Cecil Chipo Moagi Germany 270400
Ercan Hasan Turkey 263700

SHRB Europe: Schindler, missione compiuta

Jake Schindler per la prima volta in carriera vince il $250.000 Super High Roller Bowl Europe. L’americano dopo una rimonta assurda nel day 2 (dopo aver chiuso ultimo nel count del day 1) centra un successo pesantissimo: 3.200.000 dollari. Niente da fare per il resto della truppa, con 7 giocatori promossi al final day a fronte di 5 posizioni a premio su cui sono spartiti gli 8 milioni di bigliettoni di prize pool.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Manca la zona premi lo short Michael Addamo che dice addio anche al sogno del back to back, dopo aver vinto l’ultima edizione della kermesse in terra americana lo scorso settembre. Poi servono tre ore per avere l’uomo bolla e paga per tutti a sorpresa Alì Imsirovic. Il bosniaco con K-K resta vittima del più classico dei cooler e sbatte su A-A di Tim Adams.

Raggiunti i premi Teun Mulder si avvia alle casse come quinto classificato, quando con A-Q si arrende a K-J del futuro campione. Fuori dal podio ci resta pure Tim Adams che saluta la possibilità di raggiungere Justin Bonomo a quota tre trionfi nel SHR Bowl: il canadese vede i titoli di coda con A-J dominato da A-Q di Paul Phua.

Terzo posto per Chris Vogelsang: il tedesco, già campione nel 2017 nella tappa di Las Vegas, ci prova con Q-9 vs 6-6 di Schindler e il tiro di moneta sorride all’americano. Si arriva così al duello finale, con il player a stelle e strisce che comanda in termini di chips con uno stack due volte più grande di quello di Phua.

La questione si risolve in poche mani: Paul mette le ultime chips al centro del tavolo con Q-4 e Jake snappa con Q-J. Board liscio e Jake Schindler si laurea campione del Super High Roller Bowl Europe nella tappa di Cipro per 3.200.000 dollari. Un successo clamoroso appunto, anche alla luce della fantastica rimonta.

Jake Schindler United States $3,200,000
Paul Phua Malaysia $2,080,000
Christoph Vogelsang Germany $1,280,000
Timothy Adams Canada $880,000
Teun Mulder Netherlands $560,000

Irish Poker Open: record di paganti nel main event

Il nostro report sul poker live non può che chiudersi in terra irlandese. Dopo due anni di stop, causa pandemi, l’Irish Poker Open è tornato a ruggire e dopo aver fatto registrare sold out in quasi tutti gli eventi collaterali, ecco il botto nel €1.150 main event da 1 milione di euro garantiti nel prize pool.

Stiamo parlando della kermesse più longeva nel Vecchio Continente per quello che riguarda il poker live, visto che si gioca dal 1981 in quel di Dublino. I due anni di pausa forzata hanno fatto crescere la sete di poker sotto il cielo di Irlanda e dopo quattro flight di qualificazione, il numero di paganti decolla a 1.913 per il record assoluto nell’evento principale.

Numeri pesanti che permettono di abbattere senza problemi il garantito di 1 milione di euro, Il payout verrà diramato oggi allo start del day 2, con 715 players che hanno ottenuto la qualificazione. Davanti a tutti, l’italo-olandese Sandro Pitzanti che ha avuto un guizzo clamoroso nel corso del day 1B: con 475.000 chips guarda tutti dall’alto in basso, quando il gioco riprenderà dal livello 600-1.200 big blind ante 1.200.

La top 10 del count

Author: Ruben Evans