USA, giocatore punta una pistola contro un dealer al casinò: arrestato

USA, giocatore punta una pistola contro un dealer al casinò: arrestato

Un giocatore in un casinò nello Stato di Washington è in grossi guai dopo aver puntato una pistola contro un dealer. Il fattaccio risale al mese scorso. Secondo quanto riportato da vari siti americani, a rendersi protagonista di questa brutta vicenda è stato un 24enne ubriaco di Bremerton al The Point Casino di Kingston, per la precisione.

A quanto pare il ragazzo aveva dato chiari segni di ubriachezza al tavolo da gioco e dunque lo staff del casinò si era rifiutato di dargli ancora da bere. Per tutta risposta l’ubriaco ha tirato fuori una pistola e l’ha puntata contro il malcapitato dealer di turno al tavolo di blackjack. Erano le 4:45 di notte quando il fatto è avvenuto e sono state allertate le forze dell’ordine locali. Per fortuna non sono stati sparati colpi.

Non è chiaro se l’uomo avesse perso soldi al gioco e, in caso affermativo, quanto. Non è inoltre chiaro se abbia giocato qualche mano dopo che gli è stato detto che non poteva più essere servito alcol. Ma poco importa. Sappiamo solo che l’uomo ubriaco reggeva una bottiglia di birra in una mano e una pistola nell’altra mano quando si è scatenato il panico.

Il rapporto della polizia spiega che “quando gli è stato chiesto dell’incidente, l’uomo ha negato di aver puntato la pistola contro qualcuno“. Quando è stato mostrato il video, l’uomo “ha smesso di parlare e ha abbassato la testa“. Probabilmente non si è neanche reso conto pienamente di quello che ha combinato.

È stato fatto un test dell’etilometro e si è scoperto che l’uomo armato aveva un contenuto di alcol nel sangue di 0,332. Abbastanza per perdere ogni cognizione. Il giocatore è stato dunque denunciato per detenzione illegale di arma da fuoco e aggressione di secondo grado.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il problema delle armi da fuoco negli USA

Inutile dire che questa notizia ci fa tristemente pensare alla facile diffusione delle armi da fuoco negli Stati Uniti. Troppo spesso dall’altra parte dell’oceano arrivano brutte notizie riguardo a sparatorie o altri episodi spiacevoli.

Per esempio proprio pochi giorni fa alle WSOP di Las Vegas si è generato il panico più totale per colpa di una presunta sparatoria, poi smentita. I tornei sono stati interrotti, i tavoli sono volati a terra e alcuni giocatori si sono anche fatti male in quei minuti concitati. Anche questo fa capire quanto sia sentito il problema negli States.

Gli USA sono allo stesso tempo il maggiore esportatore e importatore di armi da fuoco a uso civile. Hanno il più elevato tasso di possesso di armi da fuoco: vi sono ben 89 armi ogni 100 abitanti per un totale di 270 milioni di armi in circolazione nel Paese. Secondo alcuni studi, gli Stati Uniti hanno inoltre il triste primato di stragi con armi da fuoco a livello mondiale. Numeri da brividi. Per forza di cose anche il mondo del gambling è stato toccato da questa tendenza.

Author: Ruben Evans