WSOP 2022: Dalterio, Kanit e Briotti volano nel $1500 6-handed! McKeehen ci prova nel Limit

Come ha pensato Mustapha Kanit contro un avversario aggressivo al freezeout WSOP

Continuano i tornei delle WSOP al Bally’s di Las Vegas, e sta iniziando ad arrivare qualche novità positiva per i colori azzurri anche al di fuori delle straordinarie performance di Dario Sammartino. Infatti, nell’evento #14 ( 6-Handed No-Limit Hold’em da 1.500$) al termine del Day 1 i nostri Dalterio, Kanit e Briotti sono già ITM e passano al Day 2 all’assalto del braccialetto.

Il Campione del Mondo 2015 McKeehen è pressochè in pole position per provare a portare a casa un altro braccialetto nel Limit, mentre nel Dealers Choice Championship sono rimasti due giocatori in heads up, che però hanno deciso di giocarsi il bracciale domani.

Ma andiamo con ordine.

Event #10: $10,000 Dealer’s Choice 6-Handed Championship

Sono Ben Diebold e Mike Gorodinsky i due sopravvissuti al difficilissimo torneo che da giorni attira l’attenzione dei pro di Las Vegas. L’assalto ai 300k del primo premio (generato dal prizepool di 1.146.000$ frutto di 123 partecipanti) e al braccialetto riprenderà domani, dato che la fase in tre giocatori (che ha visto Brian Rast uscire come medaglia di bronzo) è durata fino a notte inoltrata.

Vi erano tantissimi braccialettati in corsa, se pensiamo che Jeff Madsen è uscito ottavo, Greg Muller nono, Nick Schulman dodicesimo e Tuan Le quattordicesimo.

Gorodisnky, nella vittoria, potrebbe acciuffare il suo terzo bracciale in carriera; per Diebold, invece, sarebbe il primo.

Questa la situazione:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

1
Ben Diebold
5,720,000

2
Mike Gorodinsky
1,635,000

Event #13: $1,500 Limit Hold’em

E’ Christoph Kwon a trovarsi in cima al chip count del Day 2 dell’Evento # 13: $ 1.500 Limit Hold’em con 1.695.000 in chips. Sono solo 16 i giocatori ancora in gara, ma fra questi spiccano i nomi di Mark Markholt (secondo in chips a quota 1,405,000) e soprattutto del Main Event Champ 2015 Joe McKeehen (1.195.000).

I giocatori in corsa torneranno domani a contendersi braccialetto e primo premio da 145 mila dollari, parte più grande del prizepool generato da 160 partecipanti originari.
Ecco la situazione da cui si ripartirà domani:

1
Christoph Kwon
1,695,000

2
Lee Markholt
1,405,000

3
Nick Pupillo
1,340,000

4
Joe McKeehen
1,195,000

5
Steven Wolansky
1,180,000

6
Pedro Rios
985,000

7
Ben Ross
965,000

8
Kenny Hsiung
835,000

9
Yueqi Zhu
785,000

10
Fred Lavassani
710,000

Event #14: $1,500 6-Handed No-Limit Hold’em

Eccolo, l’evento che oggi interessa più di tutti i colori azzurri. Perchè questo torneo, che originariamente vedeva in corsa 2393 iscritti, oggi ha visto imbustare solo 160 giocatori, che si contenderanno braccialetto e primo premio da 456 mila dollari.

Se il chipleader è il francese Fabrice Bigot con 1.076.000 , le buone notizie per i nostri non mancano: Luigi Dalterio ha infatti imbustato 676.000 chips, posizionandosi virtualmente in 18esima posizione; uno scalino dietro di lui, Mustapha Kanit, che ha terminato la giornata con 662.000. Scorrendo la lista dei sopravvissuti, poi, troviamo anche Tommaso Briotti, un po’ shortstack a quota 140.000 .

Ma i nomi noti ancora in corsa sono veramente tanti: nelle parti alte del count spicca il pluricampione Joe Cada (a quota 846.000), poi scorrendo la lista saltano agli occhi i vari Shankar Pillai (849.000), Matt Berkey (722.000), Jeremy Ausmus (621.000), Brad Ruben (264,000), Kevin Gerhart (245,000) e Giuseppe Pantaleo (197.000): insomma, con un field così ultra-competitivo ci sarà da divertirsi.

Si ripartirà da bui 5.000/10.000 con big blind ante 10.000, e domani si completeranno dieci livelli (quindi non è detto che il torneo si concluda), ripartendo da questa top 10:

1
Fabrice Bigot
1,076,000

2
Tianyi Mu
883,000

3
Shankar Pillai
849,000

4
Joe Cada
846,000

5
Giuseppe Pizzolato
802,000

6
Derek Sudell
783,000

7
Blaise Hom
782,000

8
Anson Tsang
758,000

9
Leo Soma
754,000

10
Javier Garcirreynaldos
750,000

Author: Ruben Evans