WSOP 2022: Dario Sammartino accende il 50K High Roller e vola al day 2

WSOP 2022: Dario Sammartino accende il 50K High Roller e vola al day 2

Dario Sammartino nuovamente protagonista alle WSOP 2022.

L’azzurro si mette in evidenza nel $50,000 High Roller, evento#12 a Las Vegas. Grazie anche ad un raddoppio nel finale si porta a ridosso delle posizioni di vertice al giro di boa che conduce al day 2. Niente da fare per Mustapha Kanit che esce a metà giornata.

E’ stata la notte delle prime volte negli altri eventi, visto che si assicurano il primo bracciale in carriera i vari Chad Eveslage, Amnon Filippi e Alex Livingston: tre neo firme nell’albo d’oro delle WSOP 2022.

Vediamo cosa è successo a Las Vegas.

Dario Sammartino: un fiume in piena nell’High Roller

Il $50,000 High Roller richiama grandi nomi ai tavoli dell’evento#12 delle WSOP 2022. Dario Sammartino ancora una volta si conferma al top e dopo un day 1 di grande spessore. Il partenopeo inizia bene e si porta nei quartieri nobili del count fin dalle prime battute. Prende una dura sportellata quando chiude colore vs Chris Hunichen, ma l’americano mostra il poker di 6 floppato.

Nonostante questo colpo, l’azzurro non si scompone e continua la sua scalata che culmina con la mano nel finale di giornata: Dario con K-10 hitta la doppia coppia al flop e al turn chiama l’allin di Punnat Punsri che ci prova in progetto di scala. Il river nullo consegna il double up al campano che decolla a quota 1.890.000 chips, per la quarta casella nel count.

Meglio di “MadGenius” fanno solo Dan Smith (2.035.000), Michael Rocco (1.990.000) e David Peters (1.910.000). Niente da fare per Mustapha Kanit: la punta di diamante del poker italiano si arrende a metà giornata. Fra i 23 promossi, spiccano poi i volti di Mikita Badziakouski (1.780.000), Chance Kornuth (1.545.000), Erik Seidel (1.200.000) e Shannon Shorr (1.100.000).

Dalle retrovie cercheranno le rimonte Dan Shak (870.000), Justin Bonomo (680.000), Cary Katz (590.000), Dylan Linde (565.000) e Christoph Vogelsang (505.000). In tutto hanno preso parte al torneo high roller 85 giocatori che hanno prodotto un prize pool di 4.069.375 dollari: il payout verrà diramato alla ripresa dei giochi, con 23 players promossi alla seconda giornata.

La top 10

1 Dan Smith 2,035,000
2 Michael Rocco 1,990,000
3 David Peters 1,910,000
4 Dario Sammartino 1,890,000
5 Mikita Badziakouski 1,780,000
6 Chance Kornuth 1,545,000
7 Chris Hunichen 1,400,000
8 Andrew Lichtenberger 1,200,000
9 Erik Seidel 1,200,000
10 Brekstyn Schutten 1,190,000

High Roller: Chad Eveslage shippa il bracciale

La prima volta di Chad Eveslage alle World Series. Il player americano fa suo il bracciale nell’evento#8 delle WSOP 2022 e si impone nel $25,000 High Roller No-Limit Hold’em 8-Handed per 1.415.610 dollari. Un successo le cui base erano già state gettate nel day 2 e trova conferme appunto nel final day, mentre Jake Schindler arresta la sua rimonta al secondo posto.

In 15 sono tornati nella discesa al titolo e fra i primi eliminati perdiamo Justin Young (15°), Calvin Lee (14°), Jesse Lonis (12°) e Byron Kaverman (11°). Il primo eliminato del tavolo finale a 8 giocatori è Ognyan Dimov, la cui coppia 9 soccombe vs J-J del futuro campione. Antonio Lievano paga a sua volta la dura legge di Chad e con 6-6 rimbalza su 10-10.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Chad Eveslage è ormai un fiume in piena e mette a segno una doppia eliminazione con K-8 vs K-Q di Koray Aldemir e Brek Schutten che mostra A-J: il board A-7-5-4-6 consegna la scala a Chad e per gli altri due è tempo di avviarsi alle casse. Ai piedi del podio si chiude la corsa di Chris Brewer che perde il tiro di moneta con K-10 vs 6-6 di Josh Arieh. Terza posizione per Josh Arieh che parte avanti con J-J vs 2-2 di Jake Schindler e si arrende al set del rivale.

Si apre il duello finale, con Chad Eveslage che parte con 21.3 milioni e Jake Schindler insegue a quota 16.3 milioni. Heads up scoppiettante con diversi sorpassi al comando e poi si arriva alla mano che decreta il capolinea del torneo. Chad con K-3 hitta la doppia e lo stesso fa Jake con 10-6: quella di Eveslage è superiore e l’americano per la prima volta in carriera mette il bracciale al polso, assieme a 1.4 milioni di dollari.

Il payout del tavolo finale

1 Chad Eveslage United States $1,415,610
2 Jake Schindler United States $874,915
3 Josh Arieh United States $616,047
4 Chris Brewer United States $442,213
5 Brek Schutten Germany $323,730
6 Koray Aldemir United States $241,791
7 Antonio Lievano United States $184,324
8 Ognyan Dimov Bulgaria $143,480

Amnon Filippi vince l’evento#7

L’extra final day del $1,500 Omaha Hi-Lo 8 or Better si consuma in poche mani, dopo che il final day originario non era bastato per assegnare il bracciale. Alle WSOP 2022, Amnon Filippi e Matt Vengrin tornano al tavolo, con il primo al comando e il secondo ad inseguire. Amnon allunga fin dalle prime battute e poco dopo fa calare il sipario.

Il neo campione chiude i giochi con 9-8-7-6 sul board K-9-K-4-10 e Matt si arrende con A-Q-3-2: Flippi ha lo scoop con doppia coppia e porta a casa un assegno da 252.718 dollari, assieme al primo bracciale dopo aver messo alle spalle 1.085 rivali. Per Vengrin arrivano 156.198 bigliettoni a rendere meno amara la sconfitta.

Il payout

1 Amnon Filippi United States $252,718
2 Matt Vengrin United States $156,198
3 Paul Zappulla United States $111,501
4 Murilo Figueredo Brazil $80,671
5 Matt Glantz United States $59,166
6 David Funkhouser United States $43,997
7 Rami Boukai United States $33,178
8 Mel Judah Australia $25,377

Alex Livingston Re del Seven Card Stud

L’evento#9 delle WSOP 2022 incorona campione Alex Livingston che supera 328 avversari, nel $1,500 Seven Card Stud. Una discesa senza freni che porta nelle tasche del canadese 103.282 dollari, oltre al primo bracciale in carriera. L’ultimo a cadere sotto i suoi colpi è Daniel Weinman, mentre la corsa di John Racener si arresta al sesto posto.

Brad Ruben dice addio al 5° bracciale e alla personale doppietta nell’edizione in corso, con la settima piazza che vale comunque il secondo tavolo finale in pochi giorni. John Evans è il primo eliminato nella corsa al bracciale, con l’ottavo posto che equivale ad una ricompensa di 9 mila dollari.

Il payout

1 Alex Livingston Canada $103,282
2 Daniel Weinman Unitd States $63,835
3 Thomas Taylor Canada $44,112
4 Hojeong Lee United States $31,083
5 Kenny Hsiung United States $22,344
6 John Racener United States $16,391
7 Brad Ruben United States $12,276
8 John Evans United States $9,391

Author: Ruben Evans