WSOP 2022: Gianluca Speranza out al nono posto nel Torneo dei Campioni, cala il sipario a Las Vegas

WSOP 2022: Gianluca Speranza out al nono posto nel Torneo dei Campioni, cala il sipario a Las Vegas

Finisce il sogno azzurro e finiscono anche le WSOP 2022.

A Las Vegas cala il sipario sulla 52° edizione delle World Series Of Poker, con l’appuntamento già al 2023, in attesa ovviamente delle WSOP Europe in autunno in Repubblica Ceca.

Nel Torneo dei Campioni, Gianluca Speranza si arrende al nono posto per 15 mila dollari e con la sua eliminazione si chiude anche l’avventura italiana nelle WSOP 2022: un bilancio non certo esaltante per la nostra truppa, ma in qualche modo salvato appunto dall’acuto dell’abruzzese, con l’evento online vinto domenica notte e che ha permesso a Gianluca di indossare il primo bracciale in carriera.

Vediamo come è andato l’ultimo giorno del Tournament of Champions in quel di Sin City.

Gianluca non trova la rimonta

Il Tournament of Champions, alle WSOP 2022, si apre con 16 giocatori a caccia del trionfo nel final day. Il torneo dei campioni è l’evento riservato a coloro che nell’anno solare hanno vinto almeno un bracciale o un ring, tra WSOP e WSOPC. Freeroll con in palio un milione di dollari e tutti guardano ai 250.000 bigliettoni che attendono il primo classificato.

Gianluca Speranza riparte dalla 12° casella nel count e in qualche modo riesce a districarsi per arrivare quanto meno al tavolo finale. Tutto questo, mentre escono di scena possibili protagonisti come Alan Gibson (16°), Antoine Vranken (14°), Erik Bauer (11°) e Jonathan Woof bolla del final table.

L’azzurro quindi approda all’ultimo tavolo, ma l’avvio lascia capire che non farà molta strada. Gianluca Speranza, sul board Q-8-7-3-4 chiama con Q-10 il push di Eric Bensimhon e il francese mostra gli assi. L’azzurro crolla a 220.000 e il transalpino riprende quota nel count. E’ il preludio dell’eliminazione che arriverà a breve.

Nella prima mano, dopo la pausa di 15 minuti, il player aquilano si gioca il tutto per tutto con A-7: con 7 big blinds e mezzo c’è poco da pensare e molto da fare per risalire la china. Purtroppo, Gregory Wish ha in mano A-K e domina dall’inizio alla fine l’azzurro, sul board J-8-5-6-6.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Per Gianluca arriva il momento di avviarsi alle casse per 15.000 dollari, l’ultimo ITM in queste WSOP 2022 che lo stesso Speranza ha concluso con il botto.

La volata al bracciale

Il torneo dei campioni attende di conoscere colui che si isserà sul gradino più alto del podio, alle WSOP 2022 e dopo una lunghissima battaglia, ecco il trionfo di Benjamin Kaupp. Non ha concesso spazio ai rivali nella lotta per il bracciale e l’ultimo ad arrendersi sotto i suoi colpi è stato Raul Garza.

Nella mano conclusiva Garza ci prova con K-J e il neo campione chiama con A-6. Il board 10-8-2-10-6 certifica il successo di Kaupp che intasca la prima moneta da 250.000 dollari, oltre a mettere il braccialetto al polso. Il runner up si consola con 150.000 dollari di premio, mentre il podio vede in terza posizione Ryan Messick.

A tre left è lo short e dunque serve il double up per tornare in partita. L’occasione appare propizia quando con A-4 si trova in allin vs K-10 di Kaupp. Quest’ultimo però si conferma in giornata di grazia e hitta un King al flop che ribalta tutto: Ryan out al terzo posto in cambio di 100.000 dollari, con le porte dell’heads up che si aprono per gli altri due giocatori.

In precedenza hanno alzato bandiera bianca Eric Bensimhon in ottava posizione, Yuliyan Kolev settimo classificato, Gregory Wish out in sesta piazza, con Ali Eslami e Robert Cowen eliminati rispettivamente al quinto e quarto posto. Soprattutto Cowen ha dominato la scena fin dal day 1 e ad un passo dal podio ha mollato la presa, con A-J vs 9-9 di Ryan Messick.

WSOP 2022 al capolinea dunque e l’arrivederci con la kermesse di Las Vegas è per il 2023, mentre si avvicina a grandi passi WSOP Europe, in programma dal 12 ottobre al 3 novembre al King’s Casinò di Rozvadov, in Repubblica Ceca. Stay Tuned.

Il payout del tavolo finale

1 Benjamin Kaupp $250.000
2 Raul Garza $ 150.000
3 Ryan Messick $ 100.000
4 Robert Cowen $75,000
5 Ali Eslami $50,000
6 Gregory Wish $37,500
7 Yuliyan Kolev $27,500
8 Eric Bensimhon  $20,000
9 Gianluca Speranza $15,000

Author: Ruben Evans