WSOP 2022: Musta coinflip amaro nello Shootout, Lamb busta Mercier e sogna il bracciale

Come ha pensato Mustapha Kanit per massimizzare set contro un avversario tight che aveva tribettato

Notte avara di emozioni per i nostri colori alle WSOP 2022.

Nel $1,500 Shootout No-Limit Hold’em, Mustapha Kanit esce quasi subito di scena nel day 2 e tradito da una mano che non ha sorriso alla nostra punta di diamante. In 10 avanzano all’ultimo tavolo, sulla strada che porta al bracciale.

Esordio con il botto per Jason Mercier alle WSOP 2022. Lontano dai tavoli da molto tempo, il player della Florida si rende protagonista nel $50,000 Pot-Limit Omaha High Roller: la sua corsa si interrompe al sesto posto sotto i colpi di Ben Lamb che cerca il secondo bracciale della sua carriera.

Bracciale nel $1,500 Monster Stack No-Limit Hold’em per Mike Jukich: l’americano mette alle spalle 6.500 avversari e si assicura un premio da 966 mila dollari.

Vediamo cosa è successo alle WSOP 2022.

Kanit si ferma subito

Speravamo in un day 2 diverso per Mustapha Kanit, nel $1,500 Shootout No-Limit Hold’em. Invece l’azzurro è quasi subito castigato da un tiro di moneta che lo condanna alla 96° piazza, in cambio di 5.835 dollari. In 100 sono tornati, dopo la scrematura del day 1 e tutti con la consapevolezza di essere a premio.

Musta si trova ai resti nelle prime battute con A-K vs 10-10; la doppia coppia tiene e per lui arrivano i titoli di coda. Assieme alla punta di diamante del poker italico, si avviano alle casse i vari Chris Moorman (98°), Stephen Graner (61°), Brian Yoon (32°), Noah Bronstein (31°), Patrick Leonard (23°), Eugene Katchalov (18°) e Aaron Massey (14°).

In 10 staccano il pass per il tavolo finale e fra questi spiccano i nomi di Ariant Patel, Kevin Song e Timothy McDermott: quest’ultimo nel day 1 era rimasto con un gettone da 5.000 pezzi, ma ha saputo trovare la rimonta. I 10 players left hanno in tasca almeno 19.253 dollari, mentre il campione incasserà 240 mila bigliettoni, oltre all’ambito bracciale.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il count ufficiale

Michael Simhai 2,500,000
Kevin Song 2,495,000
Roongsak Griffeth 2,480,000
Timothy McDermott 2,480,000
Austin Peck 2,480,000
David Yonnotti 2,475,000
Derek Sudell 2,475,000
Anant Patel 2,475,000
David Dowdy 2,475,000
Ravi Raghavan 2,475,000

Lamb accende il turbo nel PLO

Grande spettacolo nel $50,000 Pot-Limit Omaha High Roller, con 5 giocatori che imbustano verso il tavolo finale. 106 gli ingressi totali di questo high roller che hanno determinato un montepremi netto di 5,074,750 dollari. “In the Money” ci finiscono in 16, con una ricompensa minima di 83.960$ e una prima moneta da 1.393.816 dollari. I 5 finalisti si assicurano almeno 342.626 bigliettoni.

Jason Mercier ha debuttato nelle WSOP 2022 proprio nell’evento#28 e a lungo domina la scena. Poi nel finale un calo e si arrende sotto i colpi di Ben Lamb che chiude colore e spedisce il connazionale alle casse in sesta piazza per 260.819 dollari. Lo stesso Lamb imbusta il secondo stack in gioco e sogna il secondo bracciale in carriera con 8.215.000 chips.

Comanda la truppa Veselin Karakitukov con oltre 9 milioni e Jared Bleznick chiude il count con 1.6 chips. Attenzione a Robert Cowen: ha vinto il primo bracciale lo scorso novembre e con 7 milioni assalta il tavolo finale.

Il count ufficiale

Veselin Karakitukov 9,755,000
Ben Lamb 8,215,000
Robert Cowen 7,935,000
Dash Dudley 4,185,000
Jared Bleznick 1,690,000

Mike Jukich vince il Monster

Alle WSOP 2022 brilla la stella di Mike Jukich che vince il $1,500 Monster Stack No-Limit Hold’em, dopo un final day infinito. In 39 sono tornati per l’atto conclusivo e fra i volti noti, si fermano prima del previsto i vari Calvin Anderson (34°), Justin Saliba (24°),
Jeremy Saderne (17°) e la quota rosa Yoshiya Agata che da leader del day 3 si trova out in settima piazza.

Joao Simao sogna a lungo la vittoria, ma poi si arrende ad un passo dal podio. Cerca il double con 10-10 il brasiliano e per sua sfortuna Mateusz Moolhuizen chiama con A-A. Un asso al flop e il noto poker pro riceve 341,095 bigliettoni. Terza piazza per Francis Anderson e il duello finale converge su Mateusz Moolhuizen vs Mike Jukich.

L’olandese prova la rimonta, ma il player americano respinge ogni assalto e chiude i giochi con A-8 vs K-Q. Board liscio e Mike si laurea campione nell’evento#21 delle WSOP 2022, dopo aver battuto un field di 6.501 giocatori: bracciale al polso per la prima volta e assegno da 966.577 dollari.

Il payout

1 Mike Jukich $966,577
2 Mateusz Moolhuizen $597,362
3 Francis Anderson $449,912
4 Joao Simao $341,095
5 Anthony Spinella $260,315
6 David Zarrin $199,995
7 Yoshiya Agata $154,688
8 Jessica Teusl $120,455
9 Ricardo Caridade $94,439

Author: Ruben Evans