WSOP 2022: Pescatori, Dato e Sammartino on fire nel main event, 24 azzurri promossi

WSOP 2022: Pescatori, Dato e Sammartino on fire nel main event, 24 azzurri promossi

Valanga azzurra nel $10.000 Main Event, alle WSOP 2022.

Come era prevedibile gli azzurri in massa si sono lanciati nella mischia del day 1D, nel campionato del mondo in corso a Las Vegas. 24 players italiani completano il giro di boa e si qualificano al day 2B di sabato.

Marco D’Amico è scatenato e con 270.000 pezzi è di gran lunga il miglior giocatore del Bel Paese a livello di stack nei quattro day 1. Ottime prestazioni per Max Pescatori, Andrea Dato, Raffaele Sorrentino e Mario Perati, solo per citarne alcuni.

Complessivamente sono 45 gli azzurri che proseguono l’avventura, di cui 21 nel day 2A di questa notte.

Vediamo nel dettaglio cosa è successo a Las Vegas.

D’Amico vola e il “Pirata” assalta il main

Italia show, nel day 1D del $10.000 Main Event alle WSOP 2022. Ben 24 nostri connazionali riescono ad intascare il pass per la seconda giornata e si tratta del numero più ampio di qualificati, rispetto ai primi tre day 1 giocati.

Menzione meritata per il leader della truppa italica, vale a dire Marco D’Amico. Mette assieme la bellezza di 270.000 pezzi e si porta a ridosso alla top ten di giornata. Uno stack pesante e che vale alla ripresa dei giochi oltre 300 big blind. Abbiamo visto posizioni molto più scomode nel poker live.

Emanuele Onnis è a sua volta scatenato. Il cagliaritano mette la freccia nel corso del day 1D e va a prendersi la seconda casella nel count nostrano. Accumula 153.900 unità e sogna ovviamente in grande. Il podio azzurro è completato da Giovanni Petroni: il barese ha dalla sua 115.300 unità.

Poi è la volta di Max Pescatori. Il 4 volte campione WSOP non ha un grande feeling con il main event e già vederlo superare il day 1 rappresenta paradossalmente un qualcosa di diverso dal solito. Il “Pirata” ci prova con 100.200 fiches e promette battaglia nella discesa alla zona premi.

Attenzione anche a Riccardo Trevisani. L’attuale giornalista e telecronista di Mediaset si porta al day 2B con 100.000 pezzi: conferma il suo grande feeling con il gioco dal vivo e spera di lasciare il segno in questo campionato del mondo. Andrea Dato si tiene in scia ai due connazionali e riparte da quota 99.500.

Fra i volti noti del poker azzurro, ecco che passano al day 2B i vari Mario Perati (93.200), Enrico Mosca (80.000) e Alessio Fratti (66.000). Non molto distanti fra loro due pezzi da novanta come Dario Sammartino e Raffaele Sorrentino. Il vice-campione del mondo 2019 ha dentro la sua busta 65.700, mentre “Raffibiza” lo ritroviamo con 65.200 chips.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Infine, hanno bisogno di cambiare leggermente marcia Fabrizio Petroni (57.700), Maurizio Saieva (44.500), Claudio Di Giacomo (39.500), Marco Bognanni (35.600) e Umbertino Sorrentino 16.500.

Il count italiano

Marco Damico 270,000
Emanuele Onnis 153,900
Giovanni Petroni Bari 115,300
Max Pescatori 100,200
Riccardo Trevisani 100,000
Mauro Pomponi 99,800
Andrea Dato 99,500
Perati Muhamet 93,200
Luigi Torquato 82,000
Enrico Mosca 80,000
Alessandro Mura 67,700
Marco Fontanella 66,100
Alessio Fratti 66,000
Dario Sammartino 65.700
Raffaele Sorrentino 65,200
Andrea Andina 60,900
Andrea Casarola 59,700
Fabrizio Petroni 57,700
Giuseppe Cerrito 50,900
Luca Venuto 48,600
Maurizio Saieva 44,500
Claudio Di Giacomo 39,500
Marco Bognanni 35,600
Umberto Sorrentino 16,500

Ivey, Game Over

Il $10.000 Main Event non fa sconti a nessuno, alle WSOP 2022, così anche fra i big ci sono le prime eliminazioni eccellenti. Phil Ivey ad esempio, vive un day 1D in versione montagne russe: parte bene, scende, risale, crolla ancora, sembra rimettersi in gara e poi nell’ultima mano di giornata trova il capolinea al suo campionato del mondo.

Il 10 volte campione WSOP si arrende con K-10 vs A-Q di Andrew Touchette. Un asso al flop mette alla porta Phil Ivey. Non va molto meglio a Fedor Holz anche lui out dopo un avvio prepotente: alla prima mano con A-A floppa poker, mentre nella seconda parte della giornata il tedesco scende in maniera netta nel count, fino a restare vittima di un set over set.

Per alcuni big che escono di scena, altri avanzano. E non sono giocatori a caso, ma players che in carriera hanno già vinto il titolo mondiale. Da Koray Aldemir (71,800) a Chris Moneymaker (108,000), passando per Greg Merson (103,700) e Joe Hachem (21,600), fino a raggiungere Johnny Chan (218,800).

“Oriental Express” nelle ultime battute è protagonista di una mano particolare. Sul board 9-8-2-Q-5 Chan muove allin per 70 mila pezzi e di fatto mette ai resti Kalyan Cheekuri. Il player indiano ci pensa a lungo e alla fine folda 2-2, per il bottom set. Chan non mostra e incassa il pesante pot che lo lancia oltre il muro dei 200 mila pezzi.

Fra gli altri volti noti, passano alla seconda giornata anche Robert Mizrachi (176.600), Eli Elezra (127.500),  Michael Reisman (82.800), Ben Spragg (78.000), Ashley Frank (21.500). In testa al count, ecco Hao Chen che fa letteralmente storia a se in questo day 1D. Il giocatore americano, ma di chiare origini americane scappa via al comando con 580.100 chips, quando il più vicino degli inseguitori è Randal Heeb che accumula 339.000 pezzi.

La top 10 del day 1D

1 Hao Chen  580,100
2 Randal Heeb 339,000
3 Mathieu His  316,000
4 Joseph Bold 299,400
5 Bjorn Stoweno  289,000
6 Jared Hyman  285,000
7 Daniel Hachem  283,700
8 Matthew Wiegman  283,300
9 Sergio Coutinho  277,000
10 David Finkel  273,500

Day 1D da sold out

Il $10.000 Main Event , alle WSOP 2022, assiste all’ invasione totale nel quarto round di qualificazione con 4.350 ingressi (dato ufficioso). I paganti parziali decollano così a 7.780, sempre in maniera ufficiosa. Distanti per ora dal record del 2006, quando in 8.773 accettarono la sfida. Restano però le iscrizioni aperte fino al secondo livello del doppio day 2.

Dunque, il dado sarà tratto al termine del secondo livello del day 2B. Da quel momento in poi avremo l’ufficialità degli ingressi, del prize pool e del payout. In 3.295 superano il day 1D e dunque, sono complessivamente 5.939 i promossi alla seconda giornata: al day 2A ci vanno i qualificati dei primi tre round, con 2.644 unità, mentre al day 2B spazio a coloro che hanno completato il giro di boa nell’ultimo flight.

Photo Home by Pokernews.com

Author: Ruben Evans