WSOP 2022: Proscia battaglia con Cheong nel Bounty! Dentro anche Pesca, Petroni e Tropea

WSOP 2022: Proscia battaglia con Cheong nel Bounty! Dentro anche Pesca, Petroni e Tropea

Con il focus sul Main Event delle World Series, ormai iniziato e sulla rotta di una affluenza da record, stanno comunque continuando gli altri eventi del Bally’s.

Andiamo pertanto a vedere come stiano andando il Championship PLO e il Mistery Bounty: quest’ultimo, ricco di notizie per i colori azzurri.

Event #69: $10,000 Pot-Limit Omaha 8-Handed Championship

Torneo, questo, che aveva attirato l’attenzione di molti tifosi ed appassionati di poker per via del field, composto da top player e campioni di grande caratura. Tuttavia, dei 683 players iniziali, ne sono rimasti solo 5, e la curiosità (davvero insolita) è che nessuno di essi in passato abbia mai vinto un bracciale.

Sono stati eliminati, nella giornata di oggi, i vari Madsen, Adams, Leonard, Kabbaj, oltre al pericolosissimo Urbanovich, terminato in decima posizione.

Sarà affare di cinque giocatori, quindi, il braccialetto e il premio da 1,2 milioni per la vittoria:  comanda Shiva Dudani, statunitense, con 15,650,000. Dietro di lui l’argentino Duek, con 9.405.000 .

Questo il count completo, col torneo che si concluderà domani.

1
Shiva Dudani
15,650,000

2
Michael Duek
9,405,000

3
Tom Hu
7,330,000

4
Sean Troha
5,045,000

5
Joachim Haraldstad
3,580,000

Event #68: $1,000 Million Dollar Bounty

E’ andato in archivio anche il Day 1C di questo torneo, che ricordiamo essere un evento da 1.000$ con quattro Day 1. Ogni 300$ provenienti dal buy-in di ogni partecipante vanno a formare il montepremi bounty, che però verrà messo in palio solo a partire dal Day 2. Ogni giocatore riceverà un bounty casuale, estratto sul momento, fino ad un bounty massimo garantito di un milione di dollari.

La curiosità è che nella giornata di oggi si sono giocati sia i Day 1C che 1D (con quest’ultimo dalla struttura super turbo). Per adesso possiamo dire che il Day1C  ha registrato un afflusso di ben 4.269 persone, con 310 capaci di imbustare e passare al Day 2. Nel Day 1D, invece, hanno preso parte al torneo 2.368 persone, con 270 sopravvissuti.

Complessivamente, i partecipanti al torneo sono stati 13.634, con 1.170 al Day 2.

Protagonista del Day 1C è Joseph Cheong, con uno stack clamoroso di 2.415.000 che lo attesta tra i chipleader assoluti di giornata. Dentro anche Christoph Vogelsang (1.075.000) Barry Greenstein (625.000), Dan Zack (485.000).

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ma i colori azzurri si fanno rispettare, eccome: in top 10 spicca il nostro Gennaro Proscia, con 2.050.000. Dentro anche Giovanni Petroni (1,000,000), e Andrea Tropea (425,000). Ecco il count della top 10:

Nel Day 1D, invece, comanda il francese Jack Melki con 1.490.000,  mentre per l’Italia è ancora in gara Max Pescatori (475.000),

Sappiamo essere certamente out i vari Noah Schwartz, Martin Jacobson, Martin Kabhrel, Phil Hellmuth, Fedor Holz, oltre al nostro Giuseppe Puccio, eliminato nelle ultimissime mani di giornata.

Ecco la top 10 combinata dei Day 1C e 1D:

1
Ismail Abou Sharkh
2,800,000

2
Gabriel Schroeder
2,545,000

3
Joseph Cheong
2,415,000

4
David McGowan
2,265,000

5
Cory Smith
2,100,000

6
Gennaro Proscia
2,050,000

7
Spencer Champlin
1,890,000

8
Jerry Fang
1,820,000

9
Benjamin Sim
1,685,000

10
Benjamin Steinwachs
1,600,000

Si ripartirà domani dal Day 2, a bui 15.000-30.000 con bb ante 30.000.

 

 

Photo Courtesy of Pokernews

Author: Ruben Evans