WSOP 2022: Racener in pole ad HORSE, Pescatori sgomita tra Nguyen ed Hellmuth

WSOP 2022: Racener in pole ad HORSE, Pescatori sgomita tra Nguyen ed Hellmuth

Proseguono senza sosta le WSOP in corso al Bally’s di Las Vegas. In questo report andiamo a dare notizia dei tornei conclusi nella notte di Las Vegas, corrispondente alla tarda mattinata italiana. Pochi i portacolori azzurri da annotare: registriamo in corsa Gerace nell’evento Senior e Pescatori nell’8-game. Tuttavia, i motivi di interesse non mancano.

Event #44: $10,000 H.O.R.S.E. Championship

Non abbiamo ancora un vincitore nel prestigioso Championship di Horse: dei 209 ingressi iniziali, utili a formare un prizepool di $1,948,925, non si sa ancora a chi andranno i 487 mila dollari del primo premio.

Sono infatti rimasti in cinque ancora in gara, e tra di essi spicca la presenza di John Racener (al tavolo finale del Main con Candio nel 2010), che si conferma essere un grandissimo specialista dei giochi tecnici. Per i 22 che avevano iniziato il Day 3, nulla da fare per i vari Ben Lamb, Shaun Deeb, Eugene Katchalov, Mike Gorodinsky , tutti usciti anzitempo. Chipleader è l’americano Yeh, che domani si ripresenterà da favorito.

Questa la situazione attuale:

1
Andrew Yeh
3,860,000

2
Philip Long
3,630,000

3
John Racener
2,520,000

4
Bryce Yockey
1,290,000

5
Craig Chait
1,245,000

Event #46: $5,000 6-Handed No-Limit Hold’em

Nessuna buona notizia per i colori azzurri: del trittico che avevamo in corsa in questo torneo composto da Sammartino, Speranza e Tantillo, nessuno di questi è riuscito a resistere al termine del Day 2, dove invece sono 46 i players ancora in gara, a contendersi braccialetto e prima moneta da 771 mila dollari.

Davanti a tutti l’argentino Ezequiel Waigel, capace di mettere in busta 3.440.000 chips, corrispondenti a 136 big blinds. Gap ampio col secondo in classifica, l’americano Anthony Spinella, fermo a 2.575.000 . Tra i giocatori noti, ancora dentro Robert Mizrachi (1.170.000) ed Joey Weissman (985.000).

Nulla da fare, invece, per i vari Negreanu, Daniel Zack e Ryan Riess, tutti ITM ma eliminati. Come eliminati ma a premio sono stati i nostri Sammartino (71esimo per 10.874$) e Tantillo (81esimo per 10.874$).

Si ripartirà domani da questa top 10:

1
Ezequiel Waigel
3,440,000

2
Anthony Spinella
2,575,000

3
Stephen Song
2,485,000

4
Johan Martinet
2,150,000

5
Justin Bond
2,145,000

6
Paraskevas Tsokaridis
1,970,000

7
Anthony Hu
1,745,000

8
Felipe Ketzer
1,540,000

9
Jonathan Pastore
1,340,000

10
Jinho Hong
1,315,000

Event #47: $1,000 Seniors Championship

E’ tornato il torneo riservato agli over 50. Il successo è stato clamoroso: basti pensare che questo stesso torneo, lo scorso anno, aveva conteggiato 5.404 partecipanti. Oggi, è terminato il Day 1A e i partecipanti sono stati 5.121, il che realisticamente vuol dire che domani si supererà con grande facilità la cifra del 2021.

E’ l’americano James Kennedy a comandare la truppa con 452.000, seguito dal coreano Kong a 365.000 . Ma vi sono anche tinte azzurre in corsa, se si pensa che , a quota 53.000 si trova il nostro Agazio Gerace.

Numerosi campioni plurititolati hanno mancato il Day 2: basti pensare alle eliminazioni precoci dei vari Greg Raymer, Perry Friedman, Humberto Brenes, Todd Witteles, Bruno Lopes e Antonin Teisseire. Che domani però avranno la possibilità di rientrare, dato che il Day 1B offre un re-entry per i già eliminati.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

In attesa di domani (e di prizepool e payout) questa è la top 10 del Day 1A:

1
James Kennedy
452,000

2
Seongsu Kong
365,000

3
Allyn Shulman
361,500

4
Orlando Barrera
358,500

5
Michel Bouskila
353,500

6
Kevin Song
350,000

7
Terence Anton
343,500

8
Louis Russo
339,000

9
Dennis Spretz
333,000

10
Daniel Gerard
310,000

 

Event #48: $1,500 Eight Game Mix 6-Handed

Buona affluenza, per questo tecnicissimo torneo che si misura sulla distanza di ben otto giochi differenti (No-Limit Hold’em; Seven Card Stud; Omaha Hi-Lo 8 or Better, Razz; Pot-Limit Omaha; Limit Hold’em; Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better; 2-7 Lowball Triple Draw).

Sono stati infatti 695 i giocatori ad iscriversi, a formare un montepremi di 927 mila dollari. Di questi, ne sono rimasti 200 in corsa, con Michael Dobbs chipleader con 293.100. I top pro non mancano (ed è logico, in un evento così difficile), tanto che nei primi posti del count troviamo i vari Robert McLaughlin (222,200), Fabrice Soulier (185,400 ), Scotty Nguyen (160,800) e via via tanti altri, con dentro anche – tra gli altri – Josh Arieh e Phil Hellmuth.

Tracce di Italia ancora in gioco, con Max Pescatori 81esimo provvisorio con 90.100 chips.

Questa la top 10 da cui si ripartirà domani:

1
Michael Dobbs
293,100

2
Jay Kerbel
269,000

3
Hieu Luu
251,500

4
Randy Ohel
237,000

5
Jason Stockfish
235,500

6
Dustin Dirksen
227,000

7
Robert McLaughlin
222,200

8
Alex Outhred
221,600

9
Tyler Willse
216,800

10
Scott Bohlman
208,900

 

 

Photo Courtesy of Pokernews

Author: Ruben Evans