WSOP 2022: Sammartino finisce terzo nel torneo HU, azzurri out nel 25K High Roller

WSOP 2022: Sammartino finisce terzo nel torneo HU, azzurri out nel 25K High Roller

Una notte diversa da come speravamo.

Alle WSOP 2022 non arriva il tanto sospirato bracciale per Dario Sammartino che si arrende a Dan Smith in semifinale e si accomoda al terzo posto assieme a Kevin Rabichow, il quale perde il duello con Christoph Vogelsang. Per il partenopeo un assegno da 193 mila dollari a rendere meno amara l’eliminazione ad un passo dalla finale.

MadGenius non si perde d’animo e poco dopo si lancia nella mischia dell’evento#8, il $25.000 8-Max High Roller: con lui anche Mustapha Kanit e Gianluca Speranza.

Il tridente italiano però non fa molto strada e nessuno intravede il passaggio al day 2.

Vediamo cosa è successo alle WSOP 2022.

Dario Sammartino: un duello amaro

L’evento#6, delle WSOP 2022, riprende con quattro giocatori in corsa per il titolo. Dario Sammartino nelle prime due giornate ha avuto un cammino perfetto nel $25,000 Heads-Up No-Limit Hold’em Championship e adesso serve l’ultimo colpo di coda per ambire al primo bracciale in carriera.

Primo braccialetto che viene inseguito anche dal suo rivale, vale a dire Dan Smith. L’azzurro parte forte e dopo poche mani estende il suo vantaggio in termini di chips, grazie ad un gioco aggressivo e che sembra creare grattacapi all’americano. Addirittura conduce con il doppio delle fiches, quando sul board 2-10-2-5-Q chiama al river la puntata del rivale e incassa un pot da 600.000 unità con 10-8.

Il vento però di li a poco sembra cambiare. Il partenopeo con 5-5 chiama il push di Smith e scopre di essere nettamente indietro a 8-8 del suo avversario. La coppia superiore tiene e arriva il sorpasso nel count, con il player a stelle e strisce che comanda.

Situazione completamente capovolta, con Dario che soffre il gioco di Dan e il gap si allunga, quando l’americano con A-K strappa un altro piatto pesante a Sammartino sul board 5-3-5-6-10: Smith in fuga con 3.6 milioni e il campano che scivola a 1.2 milioni. Stack che si dimezza ulteriormente sul push di Dan Smith sul board Q-J-K-3-7, con il vice-campione del mondo che crolla a 600 mila pezzi, dopo il fold.

C’è il moto d’orgoglio di Dario che trova due double up per riaprire la contesa: nel primo finisce in allin con A-8 e domina Q-8 di Smith. Poi con K-7 supera A-8 del rivale e con 1.5 milioni torna a mettere pressione. Ma è il canto del cigno per “MadGenius” che poco dopo vede scorrere i titoli di coda.

Dario finisce in allin con A-6 e parte avanti ad A-4 di Dan Smith. Un 4 al flop però ribalta tutto, con turn e river che non cambiano la sostanza. In finale ci va il player a stelle e strisce, mentre l’azzurro è fuori dai giochi per 193.537 dollari. Intanto nell’altra semifinale, Christoph Vogelsang vince contro Kevin Rabichow e sarà USA vs Germania per il bracciale.

Alle WSOP 2022 grande curiosità per capire chi porterà a casa il titolo di campione del mondo di heads up, con il tedesco che fin dalle prime battute martella il tavolo e scappa al comando del count. Anche questa volta però, Dan Smith non si perde d’animo e in due mani va a prendersi la vittoria.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Prima raddoppia con 6-6 vs A-5 e subito dopo piazza la zampata con A-4 vs A-10 del player teutonico. Un 4 face card lo elegge campione nell’evento#6 e per la prima volta Smith mette al polso il bracciale delle WSOP. Un trionfo che vale un assegno da 509.717 dollari, rispetto ai 315 mila bigliettoni che finiscono nelle tasche di Christoph Vogelsang che mastica amaro per la vittoria sfuggita di mano.

Il payout

1 Dan Smith $509,717
2 Christoph Vogelsang $315,029
3 Dario Sammartino $193,537
4 Kevin Rabichow $193,537
5 Sean Winter  $75,045
6 Jonathan Jaffe $75,045
7 Chance Kornuth $75,045
8 Dylan Destefano  $75,045

 

High Roller: caporetto azzurra nel day 1

Sabato amaro per i nostri colori alle WSOP 2022 di Las Vegas. Anche il $25.000 High Roller No-Limit Hold’em 8-Handed non ci regala grandi gioie. L’evento#8 vede nella mischia Mustapha Kanit, Gianluca Speranza e Dario Sammartino, il quale cerca subito di riscattare l’eliminazione nel torneo precedente.

Kanit inizia male e dopo essere sceso nel count viene eliminato con J-J vs K-K di Daniel Negreanu. L’azzurro spara la seconda cartuccia, ma anche questa volta l’epilogo non cambia.

Musta finisce in allin con A 5 sul flop 6 3 7 con progetto di colore e incastro di scala. Justin Bonomo dall’altra parte chiama e si presenta con 10 9. La beffa si materializza tra quarta e quinta strada, quando scendono ben due 10 che consegnano il trips all’americano, mentre la nostra punta di diamante è costretta alla resa.

Non va molto meglio a Dario Sammartino che dopo una sorta di galleggiamento cerca il colpo per risalire nel count. 6-6 per il partenopeo vs K-Q di Joao Vieira. Il portoghese chiude colore e anche per Dario arriva il momento dei saluti. Torneo in sofferenza per Gianluca Speranza che non trova il bandolo della matassa e nelle battute finali imita i connazionali.

Ben 229 giocatori si sono lanciati nella mischia del $25.000 High Roller, per un prize pool di 5.410.125 dollari. Il payout verrà diramato solo allo start della seconda giornata e sono 87 coloro che torneranno ai tavoli per raggiungere la zona premi. Comanda Sergi Reixach con 1.418.000 chips, mentre Justin Young è terzo con 1.018.000 unità.

In top ten trovano spazio Sam Grafton (884.000), Bertrand Grospellier (750.000) e Cary Katz (727.000). Ottime prestazioni poi Ali Imsirovic (516.000), Isaac Baron (490.000), il campione del mondo 2015 Joe McKeehen (469.000) e David Peters (448.000), solo per citarne alcuni.

La top 10 del day 1

1 Sergi Reixach Bournemouth, , GB 1,418,000
2 David Miscikowski SAN DIEGO, CA, US 1,062,000
3 Justin Young HENDERSON, NV, US 1,018,000
4 Sam Grafton Lleamington Spa, GB 884,000
5 Martin Stausholm DK 854,000
6 Michael Moncek North Barrington, IL, US 831,000
7 Brekstyn Schutten Grand Rapids, MI, US 818,000
8 Bertrand Grospellier Melun, , FR 750,000
9 Reagan Silber TX, US 728,000
10 Cary Katz Las Vegas, NV, US 727,000

Photo by Pokernews.com

Author: Ruben Evans