WSOP 2022: Seiver comanda al PLO8 dei grandi, ma occhio a Saliba e Kitai

WSOP 2022: Seiver comanda al PLO8 dei grandi, ma occhio a Saliba e Kitai

Con tutta Las Vegas incantata a guardare le gesta di Phil Hellmuth, le World Series in corso al Bally’s Casino comunque non si fermano: il Mini Main Event è quasi giunto al termine, il PLO8 Championship ha un field di quelli memorabili e c’è curiosità per il Million Dollar Bounty.

Partiamo.

Event #66: $1,000 Mini Main Event

Il Day 2 dell’Evento #66: $1,000 Mini Main Event No-Limit Hold’em si è concluso.Erano 478 i giocatori approdati al Day 2 rispetto ad un field di partenza composta da 5.382 players. Ora ne sono rimasti solo cinque, ciascuno con una vincita garantita di almeno $ 158.488 con un primo premio di $ 593.985 abbinato all’ambito braccialetto d’oro delle WSOP.

Il giocatore rumeno Cosmin Joldis è al comando del tavolo finale con 180.000.000, e si ripresenterà di molto favorito rispetto agli altri, considerato lo stack enorme a sua disposizione.

A completare lo scenario, infatti, vi sono Sik Eum (33.500.000), il già vincitore del braccialetto WSOP Kartik Ved (58.500.000), Kei Nitta (49.200.000) e Phillip Lee (28.400.000).

Nulla da fare per i vari Allen Cunningham, Shaun Deeb e Kathy Liebert, tutti autori di ottime performance ma eliminati nel corso della giornata.

Ecco la situazione attuale:

Table
Seat
Player
Chip Count
Big Blinds

620
1
Kei Nitta
49,200,000
16.4

620
2
Phillip Lee
28,400,000
9.5

620
3
Cosmin Joldis
180,000,000
60

620
4
Young Sik Eum
33,500,000
11.2

620
5
Kartik Ved
58,500,000
19.5

 

Event #68: $1,000 Million Dollar Bounty

C’era grande curiosità per la formula di questo torneo. In quello che è un torneo da 1.000$ con quattro Day 1, ogni 300$ da ogni partecipante va a formare il montepremi bounty, che però verrà messo in palio a partire dal Day 2. Ogni giocatore riceverà un bounty casuale, estratto sul momento, fino ad un bounty massimo garantito di un milione di dollari.

In questo Day1A erano 3.598 i partecipanti, ma con quattro flight a disposizione i numeri sono destinati a crescere sensibilmente. Risulta dentro la tenace spagnola Leo Margets ( con 1,275,000).

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Ci sono italiani in corsa: dentro infatti Andrea Rocci (800,000) e Davide Suriano (465,000).

Dei 190 in corsa dopo il Day1A, questa è la top 10 provvisoria:

1
Vincent Meli
2,725,000

2
Artem Sloitsev
1,935,000

3
Jason Brin
1,810,000

4
Josh Moskovits
1,700,000

5
Vuong Do
1,630,000

6
Steven Mccartney
1,615,000

7
Hayato Kitajima
1,615,000

8
Craig Fields
1,590,000

9
Rodrigo De Barros Semeghini
1,580,000

10
Timothy Chung
1,555,000

Ovviamente, prizepool e payout arriveranno dopo la disputa del Day 1D.

Event #69: $10,000 Pot-Limit Omaha 8-Handed Championship

Field spettacolare, come spesso capita negli eventi Championship. Al termine del Day 1, composto da 641 giocatori, dovrebbero essere ancora 264 i giocatori in corsa, con nientemeno che Scott Seiver chipleader.

Risultano ancora in corsa il campione uscente Tommy Le e i braccialettati Tsang e Kabbaj, oltre alla bellissima (e pericolosa) Vivian Saliba. In corsa anche Kitai, Elezra, Cheong, Dudley.

Fuori, tra gli altri, Ivey, Kornuth, Deeb, Negreanu, Mizrachi, Zinno, a conferma di un torneo composto da soli top player.

Prizepool e payout, comunque, ancora non disponibili, poichè le iscrizioni sono aperte sino ad inizio Day 2.

In attesa del count ufficiale, questa è la top 10 provvisoria:

1
Scott Seiver
452,000

2
Stephen Burns
417,500

3
Joachim Haraldstad
410,000

4
Tommy Le
400,000

5
Luis Velador
381,500

6
Robert Valden
381,000

7
Eduardo Bernal Sanchez
375,000

8
Conrad Fourie
374,500

9
Xunen Zheng
366,000

10
Sam Stein
348,000

Photo Courtesy of Pokernews

Author: Ruben Evans