WSOP 2022: Trio italiano al Nine Game, cinque azzurri passano al Colossus

WSOP 2022: Trio italiano al Nine Game, cinque azzurri passano al Colossus

Se Dario Sammartino non ha trovato fortuna nell’evento più ricco da lui mai giocato, la truppa italiana alle WSOP prosegue nei vari tornei, tra piccoli ITM e buste chiuse per i prossimi Day.

Al $2.000 NL Hold’Em cinque azzurri in the money, anche se nessuno che continua la deep run, mentre passano in cinque al primo shot per il Colossus e tre variantisti italiani sono ancora in lizza per il titolo del tecnico Nine Game.

Event #49: $2,000 No-Limit Holdem

C’è un brasiliano al comando dell’evento NLHE da $2.000 che ha registrato 1.977 entries per un montepremi da $3,519,060, che in questa seconda giornata di giochi ha ridotto il field a 39 left in corsa per la prima moneta da $527.944.

Lucas Tabarin è riuscito a collezionare chips per un valore di 4.240.000, lo seguono nel count Jack Corrigan e il greco Ioannis Angelou Konstas.

Purtroppo nessun azzurro superstite per la terza giornata di giochi: Sergio Benso, Gianluca Speranza, Vincenzo Schiavottiello e Giuliano Bendinelli sono usciti quasi nello stesso momento, tra il 221° e il 208° posto aggiudicandosi un premio di $3.505 ciascuno. Lievemente più precoce l’eliminazione di Marco “Magicbox” Bognanni, 250° per $3.205

Tra i notables possiamo contare i risultati di Damian Salas (51°, $10.830), Eric Baldwin (71°, $7.885), Hristivoje “AllInPav” Pavlovic (81°, $6.006), Chris Moorman (128°, $4.355), Johan “YoH Viral” Guilbert (203°, $3.505), Dzmitri Urbanovich (292°, $3.205). Ancora in gioco invece Faraz Jaka, anche se nei piani bassi del chipcount.

Il gioco riprenderà all’una del pomeriggio locale a livello 20.000/40.000 BB Ante 40.000. Qui la top 10 del count:

1
Ben Sarnoff
3,155,000

2
Valerie Lubenets
2,810,000

3
Jan Pettersson
2,600,000

4
Mike Landers
1,995,000

5
Patricia Devine
1,935,000

6
James Clarke
1,920,000

7
Keith Littlewood
1,802,500

8
Jeffrey Sims
1,725,000

9
Andres Korn
1,710,000

10
Michael Campitelli
1,650,000

 

Event #50: $250,000 Super High Roller No-Limit Hold’em

Nel frattempo al Super High Roller sono rimasti otto giocatori a comporre il Final Table ufficiale. Dopo l’uscita di Dario Sammartino che puoi leggere nel report qui, è il danese Henrik Hecklen a uscire in nona posizione per $414.815, lasciando i fantastici 8 a riprendere i giochi domani.

Non ci si aspettava niente di diverso da un $250.000 di buy-in, ma il livello dei finalisti è da paura: Alex Foxen chipleader con 24 milioni in un tavolo con Phil Ivey, Adrian Mateos e Sam Soverel. 

Qui sotto i finalisti in ordine di seat, tra di loro il futuro vincitore di un premio da $4.563.700.

1
Dan Zack
4,375,000

2
Martin Kabrhel
17,800,000

3
Phil Ivey
7,300,000

4
Brandon Steven
7,850,000

5
Adrian Mateos
6,950,000

6
Alex Foxen
24,150,000

7
Chris Hunichen
12,375,000

8
Sam Soverel
3,200,000

 

Event #51: $400 COLOSSUS No-Limit Hold’em

Il torneo che anni fa fece la storia delle WSOP, richiama la bellezza di 5.869 partecipanti al primo flight, per un montepremi che sfiora i due milioni di dollari, precisamente $1,936,770.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Di tutti questi solo 684 accedono al Day 2, con la bolla già scoppiata e un premio da $700 ai giocatori piazzati tra 685° e 881° posto. Non risultano italiani a premio in questa fascia.

In attesa del report ufficiale, che in casi di tornei numerosi come questo fatica ad arrivare puntuale, vi riportiamo invece gli azzurri ufficiosamente passati alla seconda fase del torneo: il migliore tra tutti è Alessio Fratti (654.000), poi Marco D’Amico (542.000) e Giuseppe Murabito (538.000), Marco Gioia (445.000) e Mathieu Legrottaglie (228.000).

Il chipleader è Kao “Flexx” Saechao con uno stack di 1.514.000 chips, peraltro subito dopo aver chiuso in decima posizione il $1.500 PLO.

La seconda giornata di giochi inizierà domenica alle 10 del mattino orario locale (livello 18, 6.000/12.000 BB ante 12.000), mentre il Day 1B è in programma oggi alla stessa ora.

1
Kao “Flexx” Saechao
1,514,000

2
Mary Dvorkin
1,388,000

3
Samuel Laskowitz
1,297,000

4
Charles Peppers
1,190,000

5
Eric Revak
1,183,000

6
Ryan Himes
1,168,000

7
Vanessa Mejias
1,159,000

8
Martin Pineiro
1,149,000

9
Sung Keem
1,124,000

10
Danny Grogan
1,008,000

 

Event #52: $2,500 Nine Game Mix 6-Handed

Inizia intanto il 52° evento della kermesse, il raffinato Nine Game che prevede di giocare le varianti NL Hold’Em, Seven Card Stud, Omaha Hi-Lo 8 or Better,
Razz, Pot-Limit Omaha, Limit Hold’em, Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better, 2-7 No-Limit Draw, 2-7 Lowball Triple Draw.

Insomma un torneo per pokeristi puri, che ha richiamato 456 ingressi per un prizepool di $1,014,600. Al termine della giornata ci sono 210 player left, di cui veramente tanti nomi conosciuti.

Passano alla seconda giornata Daniel Negreanu, Phil Hellmuth, Chance Kornuth, Patrick Leonard, Anthony Zinno, Scotty Nguyen e molti altri.

Tra i tavoli del Day 2 troveremo anche un trio italiano formato da Fabio Coppola (48°, 105.400), Walter Treccarichi (91°, 78.400) e Max Pescatori (142°, 50.300).

Chipleader Schuyler Thornton con 220.400 chips, nell’attesa della seconda giornata che comincerà alle 2 del pomeriggio locali, vi lasciamo con la top 10 del count:

1
Schuyler Thornton
220400

2
Nick Guagenti
209200

3
Scott Bohlman
208200

4
David Williams
206500

5
Dane Coltman
200400

6
Nicolas Barthe
198200

7
Peter Ippolito
183900

8
Joseph Couden
182600

9
Walter Chambers
179200

10
Chance Kornuth
176400

 

Author: Ruben Evans