EPT Barcellona: Giuliano Bendinelli assalta il tavolo finale, la picca è vicina a sei left

EPT Barcellona: Giuliano Bendinelli assalta il tavolo finale, la picca è vicina a sei left

Il sogno continua per Giuliano Bendinelli.

Nel €5.300 main event, all’EPT Barcellona, il ligure agguanta il tavolo finale e tiene vive le speranze per il colpaccio. Riparte dalla quarta casella del count a sei left, ma non molto distante dalla vetta: tutto è ancora possibile sulla strada che porta alla picca e alla prima moneta da 1.714.000 euro, con le skills di Giuliano che potrebbero fare la differenza.

Nel day 5 l’azzurro tiene botta, sale a piccoli passi nel count e nel momento decisivo riesce a dare l’ultimo strappo che vale l’accesso all’atto conclusivo. Il leader della corsa è Patrik Jaros con 14.975.000 chips, quando Bendinelli ha dalla sua 10.700.000. Insomma, una distanza non siderale.

Vediamo cosa è successo all’EPT Barcellona e cosa ci attende oggi per la volata finale.

Giuliano Bendinelli all’ultimo step

Italia protagonista ancora una volta ad un tavolo finale dell’European Poker Tour. Spetta a Giuliano Bendinelli provare a diventare il quarto azzurro a portare a casa la picca più ambita. Il TV final table a 6 giocatori, del €5.300 main event dell’EPT Barcellona, vede il ligure attendere sornione sulla quarta casella del count.

L’atteggiamento del player italiano è stato così per tutto il day 5. Mai in primissima fila, ma sempre lì a mordere la coda dei primi della classe e pronto a sfruttare qualunque debolezza altrui per aggiungere chips al suo stack. Dal bluff al punto chiuso, passando per il gioco in posizione e senza dimenticare l’esperienza di lungo corso che ha acquisito nel poker live.

Tutti fattori che lo vedono sempre galleggiare a metà del guado e nemmeno troppo distante dalla vetta. Alla fine imbusta 10.700.000, quando l’average recita 11.4 milioni: non solo, ma il primo nel count è Patrik Jaros con 14.975.000 pezzi e tallonato da Kayhan Mokri con 14.575.000 fiches.

Per Giuliano Bendinelli ci sono quasi 43 big blind sui costruire il rush finale. Per il fuggitivo sono circa 60. Di fatto se escludiamo Jimmy Guerrero, fanalino di coda con 5.100.000 unità, gli altri 5 players sono tutti racchiusi in quattro milioni di pezzi. Il podio virtuale è completato da Fabiano Kovalski che viaggia a quota 12.925.000.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Subito alle spalle dell’azzurro invece, ecco che spunta la sagoma dell’altro brasiliano in gioco: Neville Mateus con 10.550.000 si tiene in scia a Bendinelli. Tutti e sei i finalisti si sono assicurati almeno 334,480 euro, con la prima moneta da 1.714.000 bigliettoni che svetta nel payout. Perdere il duello finale costa quasi 700 mila euro, visto che al secondo classificato andranno 1,027,470€.

Il gioco riprende oggi alle 12.30, mentre la diretta streaming a carte scoperte decolla trenta minuti dopo. Ci sono da giocare ancora 19 minuti nel livello 33: 125.000-250.000 big blind ante 250.000.

Il day 5 in pillole

Il €5.300 main event, all’EPT Barcellona, assiste al ritorno ai tavoli di 16 giocatori. Servono 10 eliminazioni per mettere fine alla giornata e ci vorrà più tempo del previsto. Fra i primi a mollare la presa è niente meno che Jack Salter: l’inglese da short tenta la rimonta, ma sbaglia il timing del push: Q-10 vs K-K di Jaros e il britannico è fuori dai giochi in 15° piazza.

Tredicesimo posto per il leader del day 3, Peterson Machado il cui progetto di scala non si concretizza contro Paul Fischill. L’eliminazione di Valentin Cristea come decimo classificato, spalanca le porte dell’unofficial final table agli altri 9 players: il romeno finisce in allin con K-7 e si vede beffare da A-6 di Jaros, dopo aver hittato un King al flop. L’asso al river decreta la fine dei giochi per Cristea.

Paul Fischill si trova dalla parte errata del cooler, quando decide di muovere allin con A-K e trova K-K in mano al futuro leader, con Pinto che preflop getta via J-J. Scott Margereson in due mani viene demolito da Kayhan Mokri, con il norvegese che sale in maniera netta nel count a 7 left.

Serve ancora un’eliminazione, per stabilire l’official final table a sei giocatori e dopo una lunghissima fase, in cui Giuliano Bendinelli vince numerosi piatti e sale nel count, paga per tutti Michael Pinto il cui bluff non va a buon fine contro Fabiano Kovalski e arriva il momento di imbustare le chips verso la volata finale. Con Bendi pronto a dare la zampata decisiva.

Il count ufficiale

1 Patrik Jaros 14,975,000
2 Kayhan Mokri 14,575,000
3 Fabiano Kovalski 12,925,000
4 Giuliano Bendinelli 10,700,000
5 Neville Mateus 10,550,000
6 Jimmy Guerrero 5,100,000

Author: Ruben Evans