EPT Barcellona: Musta all’assalto dell’Estrellas, altri 33 italiani volano a premio verso il day 2

WSOP 2022: Musta accende le speranze azzurre nel final day del 6-Max

Che Italia e che Musta!

Altro giorno e altra ammucchiata azzurra nel €1.100 Estrellas Poker Tour, dell’EPT Barcellona: 16 italiani superano il day 1C e altri 17 completano il giro di boa nel quarto round di qualificazione. Per loro, approdo alla zona premi e pass in tasca per la seconda giornata.

Sommando questi 33, ai 17 dei primi due flight, sono già 50 i nostri connazionali che proseguono l’avventura. La copertina è tutta per Mustapha Kanit che in versione rullo compressore finisce nella top 10 del day 1D e assieme a lui, troviamo anche lo scatenato Alessio Ianniciello.

Fra gli italiani che si mettono in mostra meritano una citazione Massimiliano Forti, Marco Sanna, Sergio De Luca, Giuseppe Zarbo, Federico Petruzzelli, Alessandro Pichierri e Biagio Morciano.

Intanto è decollato anche il secondo evento esclusivo all’EPT Barcellona: nel €25.000 NLH High Roller comanda il tavolo finale Erik Seidel, con Adrian Mateos chiamato alla rimonta.

Vediamo cosa è successo.

Musta da sballo nel day 1D

Il €1.100 Estrellas Poker Tour si conferma gettonatissimo e talismano portafortuna per i giocatori italiani, all’EPT Barcellona. 33 gli azzurri che complessivamente superano il day 1C e il day 1D.

Nel terzo flight di qualificazione, il migliore della nostra truppa è Michele Nizzardelli che accumula 459.000 pezzi. Prova a reggere il passo Massimiliano Forti, a quota 420.000 unità, mentre completa il virtuale podio italico Riccardo Saraniero che viaggia spedito con 358.000 chips.

Ottime prestazioni poi, per Antonio D’Ascenzo (350.000), Vittorio Maugini (307.000) e Michele Sanna (256.000). Passano al day 2, fra gli altri, Gianluca Carrara (253.000), Marco Foschini (156.000), Alessandro Pichierri (140.000) e Daniela Parotti unica donna italiana a tagliare il traguardo (53.000).

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Nel day 1D è ancora show dei nostri giocatori. Alessio Ianniciello apre il turbo e si prende la palma di miglior azzurro con 467.000 fiches. Subito dopo è la volta di Mustapha Kanit. La punta di diamante del poker nostrano martella il tavolo, con avversari e chips macinati: imbusta 442,000 gettoni e si candida ad un ruolo da protagonista.

Sergio De Luca e Giuseppe Zarbo si marcano stretti: il primo accumula 343.000 unità, con l’azzurro trapiantato in terra francese che si tiene in scia a quota 316.000. Prestazioni di un certo livello anche per Guido Pieraccini (290.000) e Federico Petruzzelli (200,000). Attenzione poi ai vari Fabio Peluso (130.000), Biagio Morciano (125.000) e Piero Alioto (85.000).

Impressionanti i numeri del €1.100 Estrellas Poker Tour, quando restano da giocare ancora due round. Nel day 1C hanno risposto presente in 1.596 e in serata per il day 1D, in versione turbo, ecco 723 ingressi. Sommate queste cifre, a quelle dei primi due flight, abbiamo già 3.489 paganti parziali: il record di 4.682 del 2019 è destinato a crollare.

In ogni singolo round, il gioco termina con il 15% del field ancora in gioco. Così nel day 1C passano al day 2 ben 239 players e nel quarto flight, ecco che 108 giocatori staccano il pass per avanzare. Per il momento, sono già 522 i promossi alla seconda giornata e di questi, 50 battono bandiera italiana. Che spettacolo.

Il count azzuurro nel day 1C…

Michele Nizzardelli 459.000
Massimiliano Forti 420.000
Riccardo Saraniero 358.000
Antonio D’Ascenzo 350.000
Vittorio Maugini 307.000
Michele Sanna 256.000
Gianluca Carrara 243.000
Paolo Santagati 195.000
Giuseppe Caciolo 186.000
Marco Foschini 156.000
Alessandro Pichierri 140.000
Luca Marchetti 53.000
Daniela Parotti 53.000
Andrea Capannoli 52.000
Giacomo Contorno 50.000
Antonio Agatiello 17.000

…e il count azzurro nel day 1D

Alessio Ianniciello 467.000
Mustapha Kanit 442.000
Sergio De Luca 343.000
Giuseppe Zarbo 316.000
Guido Pieraccini 290.000
Federico Petruzzelli 200.000
Giovanni Giudice 192.000
Francesco Lauria 171.000
Marco Linari 149.000
Niculina Grasu 137.000
Fabio Peluso 130.000
Biagio Morciano 125.000
Matteo Baroni 100.000
Piero Alioto 85.000
Leonardo Patacconi 85.000
Luca Sebastiani 73.000
Simone Miracoli 69.000

L’eterno Seidel e il mai domo Mateos

All’EPT Barcellona è decollato anche il secondo evento esclusivo, degli 11 previsti nel calendario. Il €25,000 No-Limit Hold’em High Roller ha richiamato l’attenzione di 50 giocatori, per un montepremi complessivo di 1.200.500 euro. La zona “In the Money” è riservata a 7 posizioni, con il cash minimo di 63 mila euro e 390.160€ ad attendere il futuro campione.

In 9 raggiungono il tavolo finale e questo significa che alla ripresa dei giochi servono altre due eliminazioni per far scoppiare la bolla. In testa al count c’è lo scatenato Erik Seidel. Il player americano è il solito fuggitivo e con 522.000 pezzi manda chiari segnali a tutti. Sulle sue tracce ci sono Paul Phua (438.000) e il fresco campione del €10.200 Mystery Bounty Francisco Benitez (324.000).

Nelle retrovie sgomitano due pezzi da novanta come Timothy Adams e Adrian Mateos. Il canadese mette dentro la busta 178.000 fiches, con il padrone di casa che timbra l’ennesimo tavolo finale in carriera. Per Adrian serve la remuntada con 144.000 unità.

Il count ufficiale

1 Erik Seidel 522,000
2 Paul Phua 438,000
3 Francisco Benitez 324,000
4 Pedro Garagnani 297,000
5 Artur Martirosian 242,000
6 Ramiro Petrone 229,000
7 Timothy Adams 178,000
8 Adrian Mateos 144,000
9 Jean-Noel Thorel 127,000

Author: Ruben Evans