EPT Montecarlo: Sammartino hot nel Mystery Bounty, vola Astarita nel FPS

EPT Montecarlo: Sammartino hot nel Mystery Bounty, vola Astarita nel FPS

Chi ben comincia è a metà dell’opera.

Ottimo avvio per gli azzurri nella prima giornata dell’EPT Montecarlo che torna dopo tre anni di assenza a causa della pandemia.

Dario Sammartino è subito hot nel €10.000 Mistery Bounty e il vice-campione del mondo 2019 lo troviamo a ridosso della top ten del count, alla fine della prima giornata e con una taglia da scoprire nella seconda giornata.

Giulio Astarita è letteralmente indiavolato nel €1.100 France Poker Series: il day 1A lo vede protagonista con quello che sarà il quarto stack in gioco, sommando anche i promossi del day 1B. In tutto gli azzurri qualificati dal doppio flight sono 12, in attesa degli altri due round di oggi.

Vediamo cosa è successo all’EPT Montecarlo nel primo giorno di tornei.

EPT Montecarlo: Dario c’è

L’EPT Montecarlo 2022 si apre subito con un super torneo. Il $10.000 Mistery Bounty ricalca alla perfezione il format sbocciato nei mesi scorsi a Las Vegas e che vedremo anche per la prima volta alle prossime WSOP. Classico evento in cui una parte del montepremi finisce nel normale payout e l’altro nel prize pool destinato alle taglie.

Il diversivo però sta nello scoprire il valore delle taglie stesse, quando dallo start del day 2 verranno messe delle buste e i giocatori eliminati che hanno vinto dei Bounty, pescheranno tali buste da una scatola e solo in quel momento sapranno quanto potranno incassare. Da premi di consolazione, a cifre molto alte. Ovviamente, tutto in base al numero degli iscritti.

Per avere il quadro completo però, bisogna attendere la chiusura delle registrazioni e quindi allo start della seconda giornata verrà tratto il dado di questo evento. Intanto nella prima giornata in 71 ci hanno provato e in 50 completano il giro di boa verso il day 2. Fra i promossi spunta anche Dario Sammartino che si prende nelle ultime battute lo scalpo di Ali Imsirovic.

Il bosniaco decide di giocarsi la parte restante dello stack in due mani contro l’azzurro. Prima con 10-7 sul board A-J-9-K-7 e Dario si prende il pot con A-9, grazie alla doppia coppia. Poi Ali spara l’ultima cartuccia con J-7 e ancora Sammartino chiama con A-A. Asso face card e mentre il balcanico esce di scena, il partenopeo sale a quota 225.000.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Uno stack che lo colloca al suono della sirena in undicesima posizione nel count e pronto a sferrare la zampata nel day 2. Il comando delle operazioni è nelle mani di Ben Heath che fa il vuoto superando il muro delle 400 mila unità. Ottime prestazioni poi per Sam Greenwood (277.000), Timothy Adams (264.000) e Boris Kolev (233.500).

La top 10 del day 1

1 Ben Heath 404,500
2 Luciano De Hollanda 340,500
3 Sergi Reixach 300,500
4 Sam Greenwood 277,000
5 Kayhan Mokri Roshanfekr 274,000
6 Alex Kulev 269,000
7 Timothy Adams 264,000
8 Guram Andronikashvili 241,000
9 Boris Kolev 233,500
10 Andriy Lyubovetskiy 227,000

EPT Montecarlo: una splendida dozzina azzurra nel FPS

Non c’è solo il Mystery Bounty a tenere viva l’azione all’EPT Montecarlo. Ecco il €1.100 France Poker Series che si annuncia assai spettacolare e super gettonato dai giocatori. Fra questi, gli italiani promettono battaglia e in 12 completano il doppio giro di boa, fra day 1A e day 1B, in attesa degli altri due round di qualificazione che si giocheranno oggi.

Nel primo flight sono 371 i paganti, con 55 promossi e tutti già a premio. Qui si mette in evidenza Giulio Astarita che vola con 524.000 chips e occupa la quarta casella generale del count combinato (day 1A + Day 1B), a conferma del suo feeling straordinario con il poker live.

Sempre nel primo round conquistano il pass per il day 2 i vari Alessandro Adinolfo (427.000), Andrea Rocci (351.000), Giacomo Lepre (321.000), Filippo Ragone (301.000), Domenico Paparo (167.000), Marco Regoneschi (153.000), Luca Falcone (138.000), Davide Testori (113.000) e Luca Moschitta (104.000).

Nel day 1B sono stati 273 gli ingressi e il parziale dei paganti sale a quota 644. Nel secondo flight in 41 si assicurano il pass per la seconda giornata, oltre all”ingresso “In the Money”. Il parziale dei promossi recita 96, ovviamente in attesa del day 1C e day 1D in programma oggi e dai quali avremo il quadro completo del €1.100 France Poker Series.

Dal day 1B si qualificano altri due azzurri. Lo straordinario Fausto Tantillo, il quale dopo aver shippato il ring alle ultime WSOPC al King’s sogna la picca in terra monegasca: riparte da quota 421.000. Nella mischia, attende l’attimo ideale per recuperare terreno anche Luigi Shehadeh che mette dentro la busta 153.000 gettoni.

Il count azzurro fra day 1A e day 1B

Giulio Astarita 524.000
Alessandro Adinolfo 427.000
Fausto Tantillo 421.000
Andrea Rocci 351.000
Giacomo Lepre 321.000
Filippo Ragone 301.000
Domenico Paparo 167.000
Marco Regonaschi 153.000
Luigi Shehadeh 153.000
Luca Falcone 138.000
Davide Testori 113.000
Luca Moschitta 104.000

Author: Ruben Evans