IPO Sanremo: Di Coste e Llapi che duello al comando, Benelli è scatenato verso il day 3

IPO Sanremo: Di Coste e Llapi che duello al comando, Benelli è scatenato verso il day 3

L’Italian Poker Open entra nel vivo.

Scoppiata la bolla all’IPO Sanremo, con 400 players “In the Money” e 202 promossi alla terza giornata. Una scrematura impressionante del field, nel torneo dei record con 3.762 paganti.

In testa al count c’è Vincenzo Di Coste che detta il passo e alle sue spalle si tiene in scia Mario Llapi: l’italo-albanese, dopo essere stato uno dei protagonisti dei day 1, si conferma in grande forma. Attenzione ad Andrea Benelli: il pratese è lì a ridosso ai migliori di giornata e ha la giusta esperienza per fare il miracolo.

Vediamo cosa è successo ieri nel doppio day 2 di IPO Sanremo.

IPO Sanremo: in 202 sognano il colpaccio

L’Italian Poker Open vive un’altra giornata epica. Doppio day 2 per smaltire gli 875 promossi, lungo la strada che conduce allo scoppio della bolla e poi al day 3.

Il day after del record, il €550 IPO Sanremo vuol conoscere i 400 giocatori che si spartiscono il montepremi di 1.732.777 euro, ovvero quasi il doppio del milione garantito alla vigilia: la ricompensa minima è di 1.030€, ma negli occhi di tutti c’è la prima moneta da 320.000 euro. La più alta ovviamente nella storia dell’Italian Poker Open.

Due day 2 e poi una volta concluso il doppio sbarramento, ecco che tutti i promossi al “Day 2 bis” si uniscono finalmente e il torneo riprende a spron battuto. Il doppio obiettivo di portare casa il “cash” e il pass per la terza giornata è raggiunto da 202 players. E’ ancora lunghissima la strada che porta al titolo, ma il finale si annuncia pazzesco.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

IPO Sanremo: lotta senza quartiere per la vetta del count

Il €550 IPO Sanremo ha in Vincenzo Di Coste il suo leader verso il day 3. Per lui uno stack composto da 2.382.000 chips, quando il più vicino dei rivali è Mario Llapi con  2.013.000. Il player albanese, ma cresciuto in Italia, dopo aver dominato la scena nei day 1, non vuol scendere dal palcoscenico e manda chiari segnali a tutti quanti.

Il podio virtuale del count è completato da Antonio Capoluongo che si porta a quota 1.953.000. Nella top ten spuntano poi le sagome di Luigi Percossi e Alessio Astone, rispettivamente con 1.800.000 e 1.734.000 unità. Giuseppe Zarbo prosegue la sua marcia con 1.550.000 e alle sue spalle attenzione ad Andrea Benelli.

Il pratese è uno che abituato a fare la differenza nella late stage dei tornei dal vivo e con 1.485.000 unità punta a rendersi pericoloso nella discesa al titolo. Esperienza, skills e tanta forza sono le armi vincenti di “Benellaooo“. Scorrendo il count, nella zona medio-alta, troviamo anche Ivan Losi (1.021.000), Igor Saia (974.000), Alessandro Scermino (970.000) e Alessio Quintavalle (817.000).

Passano al day 3 i vari Migliorini Maurizio (652.000), Raffaele Castro (631.000), Dario Quattrucci (599.000), Alessandro De Michele (584.000), Gianluca Trebbi (483.000), Carlo Savinelli (419.000), Sergio Castelluccio (323.000), Aldo Valletta (240.000) e  Riccardo Basso (187.000).

Oggi dalle 13 scatta il day 3, dal livello 21: 12.000-24.000 big blind ante 24.000. Sarà un’altra pazzesca discesa verso le ultime battute di IPO Sanremo.

La top 10 del count

1 DI COSTE VINCENZO 2.382.000
2 LLAPI MARIO 2.013.000
3 CAPOLUONGO ANTONIO 1.953.000
4 GUGLIELMONI LUCA 1.937.000
5 FERINO RAFFAELE 1.878.000
6 PERCOSSI LUIGI 1.800.000
7 ALFONSO SIMONE 1.735.000
8 ASTONE ALESSIO 1.734.000
9 PETTINATO VALENTINO 1.710.000
10 AUYIMERII ALBERTO 1.700.000

Author: Ruben Evans