Poker Live: 11 azzurri avanzano nel main a Cipro, Anita Mangini scatenata nel day 1B

Poker Live: 11 azzurri avanzano nel main a Cipro, Anita Mangini scatenata nel day 1B

All’assalto di Cipro.

Gli azzurri si fanno valere sempre nel poker live e dall’Isola del Mediterraneo arrivano ottime notizie per i nostri colori.

Nel day 1B, del $5.300 Luxon Pay Mediterranean Poker Party Main Event $5.000.000 GTD, altri 11 connazionali passano al day 2. Uno spettacolo la pattuglia italiana, con Antonio Maresca che agguanta la top ten, Antonio Failla e Italo Modena sornioni che attendono il momento ideale e una strepitosa Anita Mangini che tiene alto il simbolo del gentil sesso.

In tutto questo, perdiamo ancora una volta Alessio Isaia che per il secondo giorno di fila è a lungo protagonista e poi crolla ad un passo dal suono della sirena.

Vediamo cosa è successo nel poker live ieri a Cipro.

Da Antonio ad Anita: è grande Italia

Il Poker Live continua a macinare azione e divertimento in terra cipriota. Altro round e altro manipolo di azzurri che si assicura il pass per la seconda giornata, nel $5.300 Luxon Pay Mediterranean Poker Party Main Event $5.000.000 GTD. I nostri giocatori non solo si mettono in evidenza, ma ambiscono al colpaccio.

Nel day 1A in cinque hanno completato il giro di boa fra gli italiani e altri 11 superano lo sbarramento nel day 1B. Il migliore è Antonio Modena che si attesta all’ottavo posto generale con 393.500 pezzi. Uno stack pesante e sul quale ha influito in maniera positiva la mano contro Sofia Lovgren.

Sul board 3 5 K K Q Antonio snappa la puntata al river della bella svedese e con A 10 ha la meglio su 9 6. Flush Over Flush, con l’azzurro che decolla nel count e Sofia che scende in maniera netta.

A ridosso della top 10 c’è posto anche per Giuliano Boelli che accumula 332.500 pezzi. Ottima prestazione poi per Riccardo Sarniero che va a completare il podio virtuale degli italiani a quota 241.000. Subito dopo è la volta di Anita Mangini. La brava e bella giocatrice del Bel Paese è una sorta di rullo compressore nel day 1B.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Una scalata costante nel count e che porta la quota rosa a mettere dentro la busta 241.000 unità. Uno stack importante, nettamente sopra la media e con il quale puntare ad un risultato di spessore nel proseguo del torneo. Niente male per Anita che nella sua carriera dal vivo ha collezionato per ora poco meno di 10 mila dollari. Donne al potere è la speranza che ci accomuna.

Rino c’è

La pattuglia azzurra, fra coloro che hanno superato il day 1B del main event, annovera un giocatore che fa parte della vecchia guarda per quanto concerne il poker live: Pellegrino Sallustro. “RinoRaise” si porta a metà del guado con 224.000 pezzi e si candida ad un ruolo da guastatore delle file nemiche, per il day 2.

Stefano Maresca accumula 204.500 chips e alle sue spalle, seppur staccato, ecco la sagoma di Alessio Badolino. Ben 164.500 unità per lui. Attenzione poi a Italo Modena che gravita attorno a quota 151.000 e manda chiari segnali verso la seconda giornata. Discorso simile anche per Andrea Gianfranceschi e Antonio Failla.

Andrea lo ritroveremo con 131.500 pezzi, mentre il partenopeo spera di cambiare marcia con 110.500: le skills per farlo ci sono. Infine, completa il count italiano Marco Carravieri. L’unico sotto il muro delle centomila fiches, ma ancora in partita con 85.000 gettoni. L’undici italiano è pronto ad affrontare il day 2.

I numeri del main

Il $5.300 Luxon Pay Mediterranean Poker Party Main Event $5.000.000 GTD ha affrontano il suo secondo round, dei quattro previsti per la qualificazione al day 2. In 232 hanno risposto presente nel day 1B e in 121 si avviano alla seconda giornata. Questo significa che al momento, il parziale dei paganti recita 364, con 194 giocatori che proseguono l’avventura.

Nel day 1B uno dei protagonisti assoluti è stato Faraz Jaka. Il noto professional poker player si è preso persino il lusso di mettere a segno una doppia eliminazione. Con A-Q ha avuto la meglio su A-J di Simon Trumper e soprattutto J-J di Onur Ozgul. Un asso al river premia l’americano che incamera un pot da 325.000 pezzi.

Il player a stelle e strisce imbusta 393.500 unità per la settima piazza a fine giornata. Il leader della corsa è Dmitry Yurasov: il russo fa il bello e il cattivo tempo, con 543.500 fiches che lo lanciano in fuga davanti a Yulian Bogdanov. Il bulgaro si ferma a quota 511.500, mentre il podio è completato da Phillip Nagy con 457.000 unità.

Il count azzurro

Antonio Maresca 393.500
Giuliano Boelli 332.500
Riccardo Saraniero 270.500
Anita Mangini 241.000
Sallustro Pellegrino 224.000
Stefano Maresca 204.500
Alessio Badolino 164.500
Italo Modena 151.000
Andrea Gianfranceschi 131.500
Antonio Failla 110.500
Marco Carravieri 85.000

Author: Ruben Evans