Poker Live: cinquina verso il final day al King’s, Bisogno in agguato nel main ISOP

Poker Live: cinquina verso il final day al King’s, Bisogno in agguato nel main ISOP

Poker Live senza confini.

Da Rozvadov a Nova Gorica, dalla Repubblica Ceca alla Slovenia, dal King’s al Perla.

E gli azzurri ovviamente sono tutti lì: in lizza per portare a casa il trionfo. In terra ceca, 5 italiani staccano il pass per il final day nel €490 Euro Poker Million, con 162.500 euro ad attendere il futuro campione. Zambo super leader con Montebelli, Colamasi, Lisci e Abaz a completare le nostre speranze.

Al Perla, il main event ISOP ha raggiunto a sua volta il suo ultimo giorno di gara, dopo i 623 ingressi complessivi che lanciano la prima tappa della nuova stagione fra le più gettonate di sempre. Comanda Davide Daffini e sulle sue tracce c’è un player esperto come Cosimo Bisogno. Il campione si assicura 33 mila euro.

Vediamo nel dettaglio, cosa ci porta in dote il poker live.

5 moschettieri al King’s

Italia ancora protagonista nel €490 Euro Poker Million €1.000.000 GTD. Al day 2 si sono affacciati 293 giocatori a premio e fra questi 44 italiani. Dopo una lunghissima scrematura restano appena 27 players in corsa e quattro sono nostri connazionali. La speranza è ancora viva al King’s.

La seconda giornata si apre con l’ufficializzazione del payout, al netto dei premi già assegnati nei singoli day 1. I 2.915 paganti hanno determinato un prize pool complessivo di 1.232.316 che supera il garantito di un milione di euro. I 293 promossi sono sicuri delle ricompense che vanno da un minimo di 1.000€, fino a raggiungere la prima moneta da 162.500 bigliettoni.

I primi 12 classificati poi, si assicurano anche un ticket dal valore di 10.350 euro per il main event WSOP 2022. In 27 superano il taglio del nastro e per tutti loro ci sono almeno 4.279 euro: centrare il tavolo finale garantisce 12.100€, mentre il futuro runner up si consolerà con un assegno da 90.350 euro.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Cinque gli italiani ancora in lizza per il titolo e il migliore della nostra pattuglia è  Raffaele Zambo. Bandiera tedesca nel count, ma italianissimo, ecco il leader della corsa. L’azzurro ha dalla sua 24.425.000 fiches e crea un solco con gli altri players. Poi è la volta di Giorgio Montebelli. Quest’ultimo mette dentro la busta 6.125.000 chips che valgono l’ottava casella nel count.

Alessio Colamasi riparte da 5.450.000 pezzi, con Alessio Lisci non molto distante a quota 5 milioni. Serve la grande rimonta a Maradona Abaz che chiude la graduatoria con 1.975.000.  Carte in aria con l’ultimo giorno di gara dalle 14 e si arriverà ad incoronare il neo campione.

La top 10 del day 2

20 left a ISOP

Il Poker Live si conferma in grande salute anche al Perla, con il main event ISOP che fa il pieno di ingressi. La late registration si chiude con l’inizio del day 2 e altri 23 giocatori si gettano nella mischia. Il totale pagante recita 623 per un montepremi che sfiora i 150 mila euro.

In 63 si divideranno la posta in palio: cash minimo di 820€ e prima moneta da 33 mila bigliettoni, con 10 ticket da 990 euro l’uno ad attendere i primi dieci classificati: si assicurano l’ingresso al main event dei campionati italiani 2023. In 271 si avviano quindi allo start della seconda giornata.

Una scrematura lunga ed infinita, ma che non ammette appelli. Sono 20 coloro che imbustano verso il final day e il primo della classe è Davide Daffini che prova la fuga con 3.390.000 chips. Alle sue spalle prova a non perdere terreno Tommaso Ludovico con 3.290.000 pezzi e il podio virtuale è completato da una vecchia volpe del poker live.

Stiamo parlando di Cosimo Bisogno che accumula 3.070.000 unità e si candida ad un ruolo da protagonista nella discesa al titolo. Per il player toscano uno stack con cui si può ambire a tutto. Nella top ten trovano posto poi, Alessandro Nannini e Simone Meloni, rispettivamente con 1.750.000 e 1.570.000.

La top 10

 Daffini Davide – 3.390.000
 Ludovico Tommaso – 3.290.000
 Bisogno Cosimo – 3.070.000
 Toninello Michael – 2.710.000
 Benedetto Nicola – 2.115.000
 Lovin Sorin Adrian – 2.015.000
 Pezzotti Aldo Enrico – 1.800.000
 Nannini Alessandro – 1.750.000
 Meloni Simone – 1.540.000
 Selvi Silvano – 1.395.000

Author: Ruben Evans