Poker Live: Cristiano Blanco hot al BOM, El Chino Re degli heads up a Las Vegas

Poker Live: Cristiano Blanco hot al BOM, El Chino Re degli heads up a Las Vegas

Da Malta a Las Vegas e viceversa.

Il Poker Live si accende tra il Battle of Malta 2022 e l’epilogo del $25.000 PGT Heads up.

Il primo è sulla buona strada per segnare un nuovo primato di paganti, considerando che dopo tre flight su cinque sono già 2.171 gli ingressi nel €555 main event e con il garantito di mezzo milione già superato ampiamente, grazie a oltre 1 milione di euro nel montepremi.

Dall’altra parte dell’oceano, esattamente al Casinò Aria di Las Vegas, un grande nome del poker live ruba la scena a tutti. David “El Chino” Rheem è campione nel torneo heads up e porta a casa una prima moneta da 400.000 dollari.

Vediamo cosa è successo nel mondo del poker live.

BOM 2022: numeri pazzeschi a Malta

Il Battle of Malta 2022 fa registrare numeri clamorosi con il suo main event. Avevamo lasciato questo evento, prima della Pandemia, come nuovo format dei record e così lo ritroviamo tre anni dopo. Il tempo non ha certo tolto appeal alla kermesse e soprattutto la sete di Poker Live è aumentata a dismisura.

Ieri per il day 1C, a fronte di un buyin di 555 euro, in 926 hanno risposto presente. Sommati ai buyin versati fra day 1A e day 1B, il parziale dei paganti raggiunge 2.171 e restano ancora due round da giocare. Puntare al record dei 4.657 ingressi fatti registrare nell’edizione 2019, non è certo utopia. Nel prize pool ci sono già 1.062.720 euro che raddoppiano il garantito di mezzo milione. Insomma il BOM 2022 è pronto a riscrivere la storia del poker live.

Come prevede il format, il 15% del field del singolo flight approda a premio e al day 2. Sono quindi 141 coloro che completano il giro di boa nel day 1C e al comando della truppa troviamo Marios Eracleous che prova la fuga con 701.500 pezzi. Alle spalle del primo della classe spunta Carmelo Salafia (645.000) e completa il podio virtuale Keimo Suominen (595.500).

La top ten comprende anche altri due italiani: Giuseppe Comitini scatenato a quota 520.500 e Roberto Pinna che inserisce nella busta ben 460 mila unità. Appena fuori dai magnifici 10, ecco che si rivede un super Cristiano Blanco. Per l’azzurro una prestazione di spessore e la conferma ad alti livelli con 434.000 chips.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La top 1o del day 1C

1 Marios Eracleous 701,500
2 Carmelo Salafia 645,000
3 Keimo Suominen 595,500
4 Ann-Roos Callens 585,000
5 Giuseppe Comitini 520,500
6 Elhanan Torgeman 481,000
7 Kyriakos Papadopoulos 473,000
8 Roberto Pinna 460,500
9 Eden Azulay 442,000
10 Jeremy Sereau 436,000

PGT Heads up: Davide Rheem da sballo

Una notte che mancava da tempo per il buon David Rheem. “El Chino” è uno di quelli che ha scritto la storia del poker live, come dimostrano i suoi numeri: 12 milioni di dollari vinti e ben tre WPT ad alimentare un palmares che in pochi possono vantare. Sta di fatto che al $25.000 PGT Heads up, il player americano è tornato a far brilla la sua stella, conquistando la prima edizione di questa nuova kermesse.

Al Casinò Aria di Las Vegas, quattro giocatori sono tornati per contendersi l’accesso alla finalissima, sicuri di essere a premio. Almeno 100.000 dollari nelle tasche di tutti, che diventano almeno 200.000 bigliettoni in caso di qualificazione all’atto conclusivo, per poi stabilizzarsi a 400.000 bigliettoni per chi vincerà il torneo.

Il primo duello in semifinale oppone Darren Elias vs Justin Young, con il primo che chiude in breve tempo la pratica. Dall’altra parte del tabellone David Rheem supera Isaac Kempton e può iniziare la battaglia finale. Serviranno qualcosa come 100 minuti per arrivare all’ultimo capitolo di questo emozionante evento.

Da una parte uno come Rheem che appunto vanta 3 titoli WPT e dall’altra uno come Elias che né ha vinti quattro ed è in corso per la manita. Darren sembra allungare, poi all’improvviso arriva la mano della svolta per David che chiude colore e si fa pagare i massimi dal rivale. Situazione capovolta nel count e poco dopo scorrono i titoli di coda in questo decisivo heads up.

El Chino con A-8 chiama l’allin dell’avversario. Elias ci prova con Q-5, ma il board non è amico. Darren chiude runner up per 200.000 dollari, mentre inizia la festa di David “El Chino” Rheem che si conferma un top player ad altissimi livelli. Per lui, trofeo, assegno da 400.000 e gli onori della cronaca.

Photo home by PGT.com

Author: Ruben Evans